Home > Procida -Mensa scolastica: si prepara la nuova gara di appalto

Procida -Mensa scolastica: si prepara la nuova gara di appalto

Nei giorni scorsi, da più parti, sono echeggiate preoccupazioni per il regolare svolgimento del prossimo anno scolastico e questo, oltre per lo snellimento degli organici (insegnanti e personale A.T.A.) previsti dalla riforma Gelmini, anche per il possibile “taglio” del servizio di mensa scolastica per gli alunni della scuola materna, elementare e media.
Da questo punto di vista, da registrare una pungente nota del gruppo “Insieme per Procida” nella quale si sottolinea come, nel presentare le linee programmatiche 2010-2015 all’atto del suo insediamento, il Sindaco Vincenzo Capezzuto “non ha fatto alcun riferimento alla Scuola né alla sua importanza a Procida. Questo atteggiamento lascia intendere che per quest’Amministrazione, come per il Governo Nazionale, la Scuola non rappresenta una priorità né un investimento sul futuro. A conferma di ciò, la decisione del Comune di ridimensionare quest’anno il contributo economico per il Servizio di mensa scolastica con un impegno di soli 40.000 € a differenza dei 180.000 € del 2009.”
Di parere opposto l’Amministrazione Comunale e per essa il consigliere delegato alla Pubblica Istruzione e capogruppo di “Procida Prima”, dott. Gianluca Capodanno, per il quale partendo dalla convinzione unanime di garantire il servizio mensa, previsto dal tempo prolungato, che rappresenta un momento prezioso per la socializzazione, l’aggregazione e la formazione degli alunni, favorendo inoltre nuove e corrette abitudini alimentari, ed accertate che le risorse finanziarie che l’Ente potrà impegnare in questo settore sono fissate in un budget di 40.000 euro annue, si è giunti alla conclusione che la gara di appalto per l’affidamento del servizio, in corso di indizione da parte degli Uffici Comunali, partirà da un prezzo base di 3,50 euro oltre IVA 4% a pasto per un primo, secondo, panino ed acqua.
Potranno essere garantiti dal Comune, continua il dott. Capodanno, unicamente le famiglie a reddito zero e con fasce di reddito basse, fino ad un massimo di € 5.500,00 (reddito I.S.E.E.), prevedendo inoltre agevolazioni per il 3° figlio (fino al reddito I.S.E.E. di € 20.000,00) e per i bambini che frequentano la scuola materna.
Tra le iniziative sollecitate dai genitori, prosegue il delegato alla Pubblica Istruzione, riteniamo giusto che nel prossimo capitolato d’appalto sia previsto la costituzione di un organismo collegiale di controllo: la commissione mensa di vigilanza, che dovrà coinvolgere i genitori e tutte le componenti della scuola nell’organizzazione e controllo del servizio per una verifica diretta e costante sulla qualità dell’offerta. Inoltre, conclude il dott. Gianluca Capodanno, stiamo valutando la possibilità di istituire corsi di educazione alimentare diretti anche ai genitori, fornendo adeguate informazioni in collaborazione con le Istituzioni scolastiche, con la locale ASL e con il gestore del servizio.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *