Home > associazionismo > Procida partecipa al Progetto Navigare Responsabil…Mente!

Procida partecipa al Progetto Navigare Responsabil…Mente!

PROCIDA – Con Delibera di G.M. n°150 del 4 luglio 2018, il Comune di Procida, su iniziativa dell’Assessore alle Politiche Giovanili Rossella Lauro, ha aderito al Progetto “Navigare Responsabil…Mente”, proposto dall’Associazione Callysto Arts, che prevede percorsi formativi e di sensibilizzazione ad un uso responsabile del web. Dipendenza dal web, cyberbullismo e deep web sono i temi scelti dal progetto. Saranno condivise esercitazioni e testimonianze per diffondere la consapevolezza tra le giovani generazioni sulle opportunità ma soprattutto sulle minacce del web. Inoltre, verrà attivato uno sportello psicologico di ascolto per il supporto ai diversi istituti coinvolti.

 “Durante il primo anni di amministrazione – dice l’Assessore Lauro – ho raccolto le esigenze che arrivavano dal territorio in merito alle esigente dei giovani procidani racchiudendole in un Piano ad hoc il 22 novembre 2016 con delibera n. 202. In modo particolare gli incontro con la Dirigente Longobardo sono stati illuminanti su tematiche che ogni giorno devono affrontare come Istituto Superiore. Il mio impegno è stato quello di cercare e stimolare collaborazioni con organizzazioni che potevano contribuire ad organizzare incontri-confronti su questi temi mettendo al centro i Giovani con le loro curiosità o difficoltà. Il 6 e 7 novembre il progetto farà tappa a Procida presso l’I.I.S.S. ITN “F. Caracciolo IM G. da Procida” grazie alla collaborazione della scuola e della Dirigente Maria Salette Longobardo. Ringrazio l’Associazione Callysto Arts per averci coinvolti nel progetto. Spero che sia l’inizio di una bella collaborazione sulle tematiche legale all’uso consapevole del web”.

Internet è entrato prepotentemente nel nostro quotidiano influenzando gli stili di vita, il modo in cui ci relazioniamo, i consumi e le abitudini di noi cittadini. Proprio per la sua capacità invasiva desta notevole preoccupazione e se utilizzato in maniera impropria può causare danni irreversibili. La rete rappresenta un mondo di opportunità e minacce, impariamo a comprendere questa distinzione e a navigare in acque sicure.

Potrebbe interessarti

Contributo agli studenti che utilizzano mezzi pubblici, aperto il bando

PROCIDA – Dando seguito a quanto annunciato nei giorni scorsi dal delegato ai trasporti Lucia …

3 commenti

  1. Egregio dott. Taliercio : per ” navigare responsabilmente ” in rete bisogna
    essere autorizzati dai propri genitori, o da chi ne fa le veci:
    poi che non tutti i minorenni e / o maggiorenni immaturi,
    possono impunemente visitare contenuti, a volte estremi, che ogni sito propone .
    Io stessa rimango a volte turbata da certi soggetti di significato ambiguo che,
    pongono perplessità e scelte non sempre consapevolmente adeguate .
    Eppure data la mia notevole età e relativa cultura dovrei essere immune da ogni contaminazione !
    Considerato che il mio stile di vita presenta caratteri di prudente, graduale quanto
    sperimentale approccio ai temi proposti; mi ci proietto, a volte d’impulso, su quei titoli coinvolgenti anche se, gli avvisi più o meno palesi di ogni sito mettono spesso in guardia l’attenzione del lettore !

  2. Gli Istituti Tecnici Nautici

    sono nati per formare i giovani ” professionalmente “.Non altro

  3. Dott. Taliercio La potenza ed il fascino della rete telematica sono insidie per ogni navigatore ma,
    senza queste come potremmo essere a contatto reale con ciò che succede e ci succede ?
    Nella biblioteca del liceo Garibaldi dove, ho completato il mio curriculum professionale,
    ho potuto apprezzare questo nuovo strumento ancora meglio per che,
    affiancata da colleghi più esperti di me nella specifica materia,
    in sordina ho iniziato prima per necessità poi per passione, ad avvicinarmi alla tastiera che,
    come quella d’uno strumento armonico, mi poteva rivelare straordinari orizzonti !
    I contenuti erano e sono vari, le immagini esplicative, i video coinvolgenti e
    quando ho preso dimestichezza con la posta elettronica ecco che
    tra i numerosi contatti favoriti ho trovato proprio il vostro che, grazie a Dio,
    m’accompagna nelle mie solitarie incursioni notturne e domenicali .
    Cosa attendersi di più ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *