Home > Forio > SAVIO CONTINUA A BATTERSI CONTRO LA SOPPRESSIONE DELLA GUARDIA MEDICA DI FORIO

SAVIO CONTINUA A BATTERSI CONTRO LA SOPPRESSIONE DELLA GUARDIA MEDICA DI FORIO

savio incatenatodi Gennaro Savio

Nell’ambito dello sgombero di  “Villa Stefania” del centro di salute mentale e dei degenti dell’ex Villa Orizzonte, l’Asl Napoli 2 Nord ha indetto una gara per prendere in affitto un nuovo stabile per trasferirvi le suddette attività sanitarie.  All’interno di questo bando vi è anche la ricerca di locali per spostarvi  la guardia medica di Forio e l’ufficio legale dell’Asl al momento allocato sempre nel comune all’ombra del Torrione. La perdita del presidio di guardia medica a Forio che serve anche i comuni limitrofi di Lacco ameno e Serrara Fontana, rappresenterebbe una vera e propria sciagura sociale per i foriani se consideriamo che Forio è il comune più grande dell’isola d’Ischia per estensione territoriale e il secondo per numero di abitanti. Contro lo spostamento della guardia medica da Forio e per la difesa di questo importantissimo presidio sanitario, da tempo si batte con forza il Consigliere comunale di opposizione del PCIML Domenico Savio che nell’ultima seduta del Civico consesso ha proposto una mozione approvata all’unanimità.

“Io all’inizio dell’ultimo Consiglio comunale – ci ha dichiarato Domenico Savio –  seguendo l’impegno che su questo problema porto avanti da sempre, ho presentato una mozione con cui il Consiglio comunale impegna la Giunta ad assumere ogni iniziativa necessaria affinché la guardia medica non venga mai spostata da Forio centro, considerato anche il nostro Comune è il territorio più vasto dell’isola e che conta circa 18.000 abitanti per non parlare delle centinaia di migliaia di presenze turistiche all’anno. Per fortuna questa mia mozione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale. Ora noi ci aspettiamo, e ciò lo verificheremo nei prossimi giorni – ha continuato Savio -, che l’amministrazione comunale con la Giunta approvi  immediatamente un documento, indirizzato all’ASL Napoli 2, affinché nella ricerca della soluzione per gli sgomberati di “Villa Stefania”, che ci auguriamo possa essere rapida e rispondente alle esigenze   del centro di salute mentale e dei degenti dell’ex Villa Orizzonte, la guardia medica resti sul nostro territorio e nell’ambito del centro storico di Forio. Ce lo chiedono – ha concluso Domenico Saio – e ce l’hanno chiesto tanti cittadini. Di qui il proseguimento della nostra battaglia a difesa del diritto all’assistenza sanitaria di residenti e turisti con la permanenza nel centro storico del nostro Comune della guardia medica”.

Potrebbe interessarti

Sorridi alla prevenzione

PROCIDA – “SORRIDI ALLA PREVENZIONE”  è il programma gratuito dell’ASL Napoli 2 Nord di diagnosi  precoce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *