Home > politica > Temo i greci specialmente quando offrono doni.

Temo i greci specialmente quando offrono doni.

cavallo di troiadi Michele Romano

Nel leggere l’intervista dell’amico Luigi Muro, il principale attore della politica procidana degli ultimi venti anni, in cui, tra le sue argomentazioni, ritiene che Dino Ambrosino, in qualità di ormai veterano politico dell’isola,è il candidato naturale della sinistra alle prossime elezioni comunali dell’anno 2015, mi è venuto in mente la frase citata nel titolo tratta dall’Eneide di Virgilio dove Enea giunto alla corte della regina Didone, racconta come il dono del cavallo, inventato dalla astuzia di Ulisse, sia stata la causa della distruzione di Troia.

Certamente è esagerata la comparazione, ma un po’ verosimile lo è, perché un peggior servizio al nostro caro figliolo non poteva essere arrecato per il semplice motivo che la definizione di “veterano” in questo campo significa avere il timbro di chi è l’espressione di qualcosa di inesistente, di inadeguato che è diventata la “politica” con tutti i propri contenuti e significati, nell’ambito del territorio isolano.

Infatti, l’opacità ha talmente caratterizzato l’intero vissuto socio-politico locale che la lampada di Diogene è sempre in attesa di imbarcarsi per raccontare, anche a questa terra “michaelica”, che non c’è politica senza cultura dove si legano etica e conoscenza per progettare la realizzazione del bene comune.

Potrebbe interessarti

PIAZZA DEI BAMBINI: PRIMA FIERA DELL’USATO

PROCIDA – (c.s.)L’Assessore alle Politiche Sociali Sara Esposito questa mattina ha condiviso la partecipazione alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *