Home > Ischia > Venerdì 5 febbraio la prima iniziativa ufficiale del presidio di Libera a Ischia

Venerdì 5 febbraio la prima iniziativa ufficiale del presidio di Libera a Ischia

liberaSarà ufficializzato venerdì prossimo 5 febbraio alle 10.00, presso la sede dell’IPS “Telese” di Ischia, il presidio di Libera recentemente costituito sull’isola d’Ischia. Vi partecipano singoli cittadini, associazioni e istituti scolastici che si riconoscono negli obiettivi del coordinamento di associazioni fondato nel 1995 da don Luigi Ciotti, per sostenere la lotta contro tutte le mafie e per promuovere la cultura della legalità e della giustizia nei più diversi ambiti e a tutti i livelli. In quest’ottica saranno sviluppati anche a Ischia, adattandoli alle peculiarità del territorio, i progetti adottati da Libera per il contrasto alla povertà, la lotta alla corruzione, in particolare nella sanità, la gestione per finalità sociali dei beni confiscati, la diffusione del ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Perciò Il Presidio di Ischia è intitolato a Gaetano Montanino, fedele servitore dello Stato, ucciso dalla camorra a soli 45 anni, mentre svolgeva il suo lavoro da guardia giurata a tutela delle attività commerciali di piazza Mercato, a Napoli, nella notte del 4 agosto 2009.

“Dalla memoria all’impegno e alla responsabilità”, questo il tema che sarà sviluppato nell’incontro di venerdì al quale interverranno: Mons. Pietro Lagnese, Vescovo di Ischia, Antonio D’Amore, Responsabile provinciale di Libera, Luciana Di Mauro, Coordinamento Regionale Vittime Innocenti della Criminalità, Rosaria Di Manzo, Presidente Associazione Strage Treno 904, Emilio D’Anna, Familiare Vittime Innocenti della Criminalità, Carmela Sermino, Presidente Osservatorio della Legalità in Campania, Gianfranco Wurzburger, Presidente della Gioventù Cattolica di Napoli, Filomena Sogliuzzo, Referente Presidio di Libera a Ischia, Mario Sironi, Dirigente dell’Ips “V. Telese”, Maria Rosaria Mazzella, Dirigente Istituto comprensivo di Barano “A. Baldino”, Don Tino Palmese, Libera Napoli.

Nel corso della manifestazione gli studenti dell’Istituto Alberghiero “V. Telese” offriranno agli ospiti una degustazione degli spaghettoni prodotti da Libera con grano coltivato nei terreni confiscati alla criminalità organizzata.

“Con la presenza di Libera a Ischia – ha voluto sottolineare la referente del Presidio Filomena Sogliuzzo – ci proponiamo di risvegliare la coscienza civile assopita sui tanti problemi irrisolti della nostra realtà, a cominciare dalla sanità penalizzata dalle scelte poco oculate delle recenti gestioni. Intendiamo essere al fianco delle istituzioni che operano sul territorio sia attraverso la vigilanza sulle varie criticità e sul rispetto della legalità sia attraverso il supporto alle azioni positive promosse e realizzate a tutela dei diritti, dei servizi, dell’interesse comune. E’ nostra intenzione creare sinergie con tutte le forze della società isolana impegnate su questi fronti e con tutti i presidi di legalità attivi sul territorio”.
www.liberacampania.it

Potrebbe interessarti

Ischia, la musica “accende” la Festa di Sant’Anna: tre serate di concerti al piazzale delle Alghe

ISCHIA – Musica e cibo aspettando la Festa a mare agli scogli di Sant’Anna. Ischia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *