Ischia: stazione marittima degradata e fatiscente. La denuncia dei turisti

di Gennaro Savio

“In biglietteria a Ischia mattonelle rialzate e rotte. In mezz’ora ho perso il conto di quante persone sono inciampate. E’ così che accogliamo i nostri turisti?”. Con queste frasi una turista ha postato sul nostro profilo FaceBook tutto il suo rammarico circa la condizione di assurdo e intollerabile abbandono in cui versano i locali che sul porto d’Ischia ospitano le biglietterie dei traghetti e il bar. Si tratta di una stazione marittima fatiscente, all’interno della quale le problematiche aumentano giorno dopo giorno a causa della totale mancanza di interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione. Intonaci caduti, fessure alle pareti e le continue infiltrazioni d’acqua rendono decrepita tutta la struttura mentre il guasto di alcuni condizionatori rende l’aria infernale soprattutto quando c’è superaffollamento di residenti e turisti in coda che attendono il proprio turno per poter acquistare il biglietto. Al centro della sala d’attesa il condizionatore guasto ha prodotto per settimane la fuoriuscita di acqua che oltre a macchiare il soffitto, ha infracidito le poltroncine di stoffa che sono state buttate e sostituite da alcune sedie di plastica: assurdo!!! Ma quello che senz’altro colpisce di più è il dissesto del pavimento con le mattonelle “ballerine” che provocano spesso la rovinosa caduta delle persone. Non c’è un solo angolo della pavimentazione di questa struttura che non sia dissestato, spaccato e pericoloso.
E così la sala d’attesa del porto d’Ischia che dovrebbe rappresentare il grazioso biglietto da visita con cui accogliere i milioni di turisti che ogni anno giungono sull’isola Verde, anche nel pieno della stagione turistica si presenta come una struttura degna del degrado che in genere si riscontra nelle periferie delle metropoli: che vergogna!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.