Home > abbattimenti > Abbattimenti: Procidani di serie A e procidani di Serie B

Abbattimenti: Procidani di serie A e procidani di Serie B

Riceviamo e pubblichiamo.

di Federica Casalnuovo.
Alla luce di quanto accaduto martedì 20 marzo voglio scrivere giusto due righe …forse servirà a me per placarmi da tutta la rabbia che ho dentro o forse no, nemmeno questo sfogo sarà terapeutico. 
Il fatto è che io ho tante domande a cui non ho risposte, e tante considerazioni da fare: è giusto dover apprendere tramite social che la casa costruita dai miei genitori e donata a me ben 12 anni fa veniva abbattuta così sotto gli occhi di tutti ma non per mano mia o dei miei genitori o senza che noi potessimo esserne a CONOSCENZA? E’ giusto sapere una mamma SOLA nell’affrontare una situazione così brutale e repentina e non poter fare nulla perché troppo lontani? 

In 12 anni si sono succeduti diversi sindaci ma l’ultimo ossia quello in carica, mi ha deluso più di tutti. Lui che appena qualche tempo fa, prima di candidarsi aveva espresso in video che era un peccato troppo grande l’abbattimento forse più grande del reato stesso, si proprio lui in questa circostanza a dir poco drammatica è stato il GRANDE ASSENTE (lui e tutti gli assessori che sono nella sua giunta ” della serie lipidezza e onesta”@filomena marturano). Il primo cittadino tra i tanti impegni non solo si è dimenticato di una famiglia in difficoltà (e per dimenticato si intende che non ha nemmeno alzato la cornetta del telefono per AVVISARE che non c’era più nulla da fare per la nostra situazione e dispiacersene, viste le considerazioni di anni prima), ma ha anche agito alle nostre spalle…infatti ha organizzato più di 60 carabinieri sull’isola che nemmeno se avessero dovuto arrestare un boss della camorra, non ha presenziato, non ha dato conforto alla mia famiglia, ma se n’è semplicemente lavato le mani rilasciando un intervista a dir poco sterile e scrivendomi in privato (BEN 3 GIORNI dopo su facebook) che non sapeva come contattare mia madre. Vorrei dire a questa persona che, come ho già detto in privato ESISTEVA E ESISTE ANCORA L’ELENCO TELEFONICO e vhr portare la fascia di primo cittadino è un affare duro e non poco privo di rogne, ma ci vogliono i COSIDDETTI… perchè se fosse andato anche lui quel giorno, di certo si sarebbe reso conto che il deturpamento dell’ambiente non era dovuto SOLO alla mia casetta (e qui si sarebbe reso conto anche dell’ottimo lavoro che svolgono LE FORZE DELL’ORDINE a procida) e che PER FARE IL SINDACO BISOGNA METTERSI IN DISCUSSIONE e non voltare le spalle e lasciare tutto così com’è… 
Io sono convinta che se un SINDACO è davvero CONTRARIO all’abusivismo allora deve promuovere gli ABBATTIMENTI OPPURE NON ACCETTARE RICHIESTE DI CONDONO (PERCHè SE VUOI DARE UN SEGNO CHIARO NON DEVe INTASCARE SOLDI) e in più non ACCETTARE 12 ANNI DI UTENZE per una casa al momento non abitata (nel rispetto della legge, in attesa di chiusura della causa) perchè ripeto danno ambientale o no LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI Si devono mettere SOLO VERGOGNA!! da 12 anni a ora non esiste un piano per poter edificare…e la legge non è uguale per tutti, sottolineo, NON è UGUALE PER TUTTI …
PER CUI sono arrivata a conclusione che IO SONO PROCIDANA DI SERIE B …e da PROCIDANA DI SERIE B INVITO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE A GETTARE LA MASCHERA, CHE CARNEVALE è FINITO DA UN BEL PEZZO.

Federica Casalnuovo

Potrebbe interessarti

Procida: Aperto il bando di concorso di murales: “L’Arte celebra l’Arte”

PROCIDA – “La bellezza salverà il mondo”. Dalla celebre affermazione di Dostoevskij trae ispirazione l’organizzazione …

2 commenti

  1. Per prima cosa esprimo massima solidarietà alla famiglia Casalnuovo e sottoscrivo tutto di cui ha detto Federica C. in più vorrei aggiungere alcune considerazioni personali.
    Trovo l’assenza degli amministratori e,in primis,del Sindaco ” VERGOGNOSA E SCANDALOSA ”
    I VERI ” CARNEFICI…” SONO LORO !
    Questo Sindaco ” SOCIAL ” è la negazione della negazione.
    Non solo quando era all’opposizione ,mentre si realizzava lo sfacelo dell’abusivismo,non si è opposto a niente…,ora che è al comando,fa di peggio…addirittura ,si attiva per ottenere un prestito dalla Cassa Depositi e Prestiti, ” in assoluto segreto ” senza che nessuno SAPESSE QUALCOSA,sia i cittadini e anche ” I POLITICANTI DA 4 soldi dell’opposizione.
    Un Comune in fase di dissesto s’indebita ulteriormente per far abbattere una casa di un procidano,anche se abusiva.
    Con questo criterio,se hanno abbattuto una casa procidana, con i soldi che ha anticipato il Comune(per poi rivalersi col proprietario fra chissà quanti anni….se verrà rimborsato…il Comune dovrebbe ulteriormente indebitarsi per le decine e decine di case che hanno la demolizione esecutiva definitiva.
    E’ logico che il Comune non può permetterselo : ” SAREBBE UNA FOLLIA”
    IO TROVO GIUSTO CHE NON SOLO LA FAMIGLIA CASALNUOVO MA TUTTA LA COMUNITA’ (sic)
    DOVREBBE SCENDERE IN PIAZZA E GRIDARE ALLO ” SCANDALO” CHE S’è CONSUMATO.

  2. Voi procidani non avete peli sulla lingua … quando si tratta di contestare autorità che abusano dei propri privilegi per agire contro ogni logica e a volte sembra pure … in incognita !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *