Home > Operazione dalla LIPU a Procida. Fermato un bracconiere.

Operazione dalla LIPU a Procida. Fermato un bracconiere.

All’alba di martedì 27 aprile, in località “Starza”, le guardie venatorie LIPU locali e Nazionali, dopo aver individuato una delle fonti di sparo, hanno bloccato un bracconiere armato di fucile calibro 28 su un appostamento fisso in legno, che sull’isola viene notoriamente chiamato “pulpito”. Il bracconiere in questione stava sparando alla fauna selvatica di passo in periodo di divieto generale della caccia, normativa in vigore su tutto il territorio Nazione, turbando, tra l’altro, il risveglio degli abitanti dell’Isola: “La LIPU locale dal 2005 è impegnata nella lotta contro il bracconaggio primaverile – commenta il Delegato LIPU Costantino D’Antonio – al momento, dall’inizio del presidio 2010, abbiamo sequestrato 2 richiami elettromagnetici illegali a quaglie. L’altra mattina – continua D’Antonio – allertati dal lieve vento di scirocco della scorsa notte, siamo usciti presto sicuri del passaggio dei migratori. Cosa realmente accaduta con rondini, balestrucci e balie alcuni gruppi di tortore selvatiche che sono state “accompagnate” a fucilate e sono volate via come saette sopra gli orti”.
Una volta fermato e identificato il bracconiere, le Guardie LIPU hanno chiesto l’intervento dei Carabinieri al comando del maresciallo Massimiliano Albero i quali, giunti poco dopo sul posto, hanno condotto l’uomo negli uffici di via Libertà dove hanno provveduto alla denuncia dell’interessato ed al sequestro del fucile e dell’appostamento fisso.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *