Home > scuola > Casamicciola: mamme in rivolta contro il fitto del “Manzoni”

Casamicciola: mamme in rivolta contro il fitto del “Manzoni”

di Gennaro Savio

Si sposta in piazza la rivolta delle mamme dei bambini della scuola elementare di Casamicciola Terme in lotta da settimane contro l’assurdo tentativo da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giovan Battista Castagna di fittare, alla Città Metropolitana, l’Istituto scolastico “Manzoni”. Dopo l’infuocata riunione del Consiglio d’Istituto e il duro confronto tenutosi in Consiglio comunale, in questi giorni le mamme e i papà casamicciolesi hanno costituito il Comitato Genitori indicendo immediatamente un’assemblea pubblica straordinaria che si terrà mercoledì 22 giugno alle ore 18.00 in piazza Marina per discutere del rischio, da parte della popolazione scolastica dell’Istituto Comprensivo, di perdere per sempre lo storico palazzo di viale Paradisiello. Un Istituto scolastico nato per ospitare le elementari e che ora gli Amministratori comunali locali di centro, centrodestra e centrosinistra che per decenni hanno letteralmente snobbato le problematiche degli istituti scolastici secondari, vogliono fittare all’ex Provincia non certo per risolvere l’atavica mancanza di un Istituto per gli studenti del Professionale “Mennella” che hanno il pieno diritto, naturalmente, ad una scuola dignitosa, ma solo ed esclusivamente per assicurarsi annualmente una cospicua entrata economica e rimpinguare, così,  le disastrate casse comunali “svuotate” dalla loro stessa politica antipopolare e sperperatrice del danaro pubblico che da anni portano avanti nella cittadina termale.La cosa più assurda ed intollerabile di tutta questa vicenda che rende politicamente e amministrativamente scellerata la posizione dell’Amministrazione comunale, è determinata dal fatto che il Sindaco abbia preso al vaglio una ipotesi senza aver prima assicurato una alternativa alla popolazione scolastica del “Manzoni” i cui alunni sono i soli titolati per continuità storica ad occupare quella scuola. Alunni che, tra l’altro,  hanno appena terminato un anno scolastico infernale visto che a causa dei lavori che hanno interessato proprio il “Manzoni”,  si sono dovuti “arrangiare” presso il plesso “Ibsen” in classi ricavate in scantinati ed aule di laboratorio rendendo impossibile, cosi’, per quest’anno lo svolgimento delle importantissime attività laboratoriali. Cosa aggiungere. In attesa dell’assemblea di mercoledì prossimo, l’augurio è che l’Amministrazione comunale accantoni definitivamente l’ipotesi di fittare il “Manzoni” alla Città Metropolitana e che i sei comuni isolani si adoperino immediatamente affinchè la popolazione scolastica del “Mennella” abbia finalmente a sua disposizione un istituto scolastico degno di poter essere definito tale.

Potrebbe interessarti

Isole minori in tutto. Le scuole di Ischia e Procida in seria difficoltà per i tanti problemi

PROCIDA –  Gli Istituti scolastici delle isole del Golfo di Napoli vivono momenti di grossa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *