Prima cena con delitto a Procida. Tanta suspense e colpi di scena

Un terribile omicidio è stato commesso al Ristorante Il Principe. Solo i Lazzari Felici possono risolvere il caso.

Nell’atmosfera chic e sofisticata del nuovo ristorante winebar il Principe, alla vigilia dell’Epifania, tra le sale rifinite con stile e sobrietà, arredate con gusto ed eleganza e con tovaglie di lino pregiato si è consumato un terribile delitto. Il famoso banchiere Ernesto Bonni è stato sgozzato nei sotterranei in stile rustico a pietra viva, nella cantina circondato dai migliori e gustosi vini della produzione italiana. Il commissario Montalpaco (Pasquale De Candia) è stato catapultato sulla scena del delitto, gettando panico e scompiglio tra gli ospiti invitati alla cena. Dal gustosissimo antipasto fino al raffinato dessert, tutti gli invitati hanno collaborato al caso, esaminando la scena del delitto, rilevando ed analizzando gli indizi in collaborazione con gli uomini della scientifica (Vincenzo Scotto di fasano) e formulando varie ipotesi e dopo il dessert è arrivato il piatto forte… la soluzione del caso.

Chi sarà stato il colpevole tra i cinque principali indiziati? La signora Bianchi (Serena Ambrosino), arrampicatrice sociale e fidanzata del figlio della vittima Alessio Bonni (Franco Ambrosino), la nipote sanguisuga che non pensava ad altro che prosciugare i fondi dello zio Giorgina Bonni (Maria Cibelli), il suo socio in affari immischiato in truffe e raggiri Tommaso Adama ( Valerio Carabellese) o la sua fidatissima segretaria Sara Franchi( Alessandra Ambrosino)?

La soluzione è semplice è stata la Befana. Con i Lazzari Felici, diretti magistralmente dall’eclettica regista Marianna Ambrosino, i colpi di scena e le sorprese non finiscono mai.

Grazie a Mimmo Italia, il noto PR e promotore di eventi, anche a Procida è arrivata la prima cena con delitto, riscuotendo grande successo tra gli ospiti della cena, che con simpatia ed entusiasmo hanno collaborato, analizzato, interrogato fino a giungere ad un’originale soluzione finale; oltre ad aver gustato le prelibatezze cucinate e servite per l’occasione dall’efficientissimo staff del ristorante.

Ma l’ondata di efferati crimini non si ferma qui e chissà quale sarà il prossimo caso che dovrà essere risolto. La collaborazione degli ospiti è fondamentale per la risoluzione del caso e perciò vi aspettiamo in numerosi alla prossima cena con delitto.

Potrebbe interessarti

Disabili spiaggia de il postino

PROCIDA ISOLA ACCESSIBILE!!!

di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Oggi voglio soffermarmi sulla particolare sensibilità mostrata da alcune attività …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.