Home > mobilità > Dispositivo traffico veicolare mese di giugno

Dispositivo traffico veicolare mese di giugno

PROCIDA – Con Ordinanza Sindacale n° 56 del 4 giugno 2018 è entrato in vigore il nuovo dispositivo di traffico veicolare attraverso il quale il Sindaco Dino Ambrosino ORDINA che, nei giorni di venerdì e sabato, per l’intero mese di giugno, dalle ore 19,00 alle ore 22,00, è vietata la circolazione dei veicoli per l’intero territorio dell’isola.

Potrebbe interessarti

E’ in edicola il nuovo numero di ProcidaOggi

E’ In edicola PROCIDA OGGI il giornale dei procidani In questo numero: IL CONVEGNO ALIMARI …

Un commento

  1. ” Nel “Cogito ergo sum ”

    si presuppone un pensare,un ragionare per poter affermare di essere.

    Quì,invece, siamo nell’assenza assoluta di pensiero ,

    per dimostrare solo che ,come “SINDACO” , si è presenti,si è “vivi”

    si ” IMPONGONO ” divieti assoluti assolutamenti illogici ,anticostituzionali, privi di nessun presupposto di urgenza,di necessità,a “prescindere”.

    Siamo nel pieno dell’assenza del ” cogito” , nella notte dell’illegalità,dell’approssimazione,nell’assenza totale di

    rispetto della democrazia , nella mancanza totale di una programmazione condivisa,che studi e approfondisca

    il problema ch’è ,a mio parere , essenzialmente ” CULTURALE”

    Un popolo che non ha ” cultura ” del rispetto delle esigenze fondamentali di una comunità , quali la vivibilità

    la sostenibilità,la sicurezza,etcetc è destinato a vivere miseramente.

    oltretutto il divieto assoluto non risolve,nè attenua il problema del traffico

    che ,invece, abbisognerebbe di approcci e metodi diversi,

    A Procida ci sono più veicoli(macchine,motorini,bici elettriche che si usano come motorini, che persone. e,questo fatto,dovrebbe far pensare moltissimo.

    NON SE NE PUO’ PIU

    Il traffico impazzito sta rendendo procida ” invivibile ” ,sta distruggendo il ” tessuto connettivo ” delle relazioni

    i sociali ,sta impoverendo la qualità della vita,sta distruggendo l’ambiente,la mente,il corpo delle persone.

    A mio parere ci dovrebbe essere ” UN MASSICCIO COINVOLGIMENTO DELLA POPOLAZIONE ” ,NELLE CASE

    NELLE SCUOLE NELLE FAMIGLIE, NELLA COSCIENZA E NELLA MENTE DI OGNUNO DI NOI

    insomma ,”Una gigantesca presa di coscienza collettiva ”

    che affronti il ” caos del traffico ”

    Non è ,certamente ,mettendo “pezze calde” ,come questo divieto ” ASSOLUTO ” che non serve a niente,se non a peggiorare la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *