Home > Forio > Forio: botte in Municipio, Savio chiede l’intervento del Prefetto

Forio: botte in Municipio, Savio chiede l’intervento del Prefetto

(c.s.) “Apprendiamo dall’ANSA Ischia (Napoli) del 16 maggio 2016 e dall’informazione locale che intorno alle ore 13,00 di oggi, in occasione di un incontro di maggioranza dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Francesco Del Deo, all’interno del Municipio di via Giacomo Genovino due consiglieri comunali della stessa maggioranza sarebbero venuti alle mani, con la conseguenza di aver dovuto recarsi all’ospedale Anna Rizzoli di Lacco Ameno per sottoporsi alle cure del caso”. Inizia cosi’ un duro comunicato stampa diramato dalla Segreteria nazionale e dal gruppo consiliare di Forio del P.C.I.M-L rappresentato nel Civico consesso da Domenico Savio.

“Forse l’incontro di maggioranza – continua la nota del P.C.I.M-L – doveva servire per unire le forze e presentarsi compatti alla scadenza consiliare di oggi e a quella successiva per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2016 e Pluriennale 2016-2018 e del Rendiconto dell’Esercizio Finanziario 2015, due documenti importanti per la vita sociale del paese che sono stati, come avviene regolarmente dal 2013 ad aggi, clamorosamente bocciati dal Collegio dei Revisori dei Conti.

Negli ultimi mesi e giorni le contrapposizioni all’interno della maggioranza amministrativa si sono accentuate, lo si è visto in Consiglio comunale e letto dalle cronache dell’informazione locale. Questo – accusa il P.C.I.M-L – capita quando regna la politica borghese e capitalistica dell’occupazione e della spartizione del potere per fini che politicamente e amministrativamente nulla hanno a che fare con l’interesse collettivo e che servono solo ad alimentare la scandalosa politica amministrativa del clientelismo e dell’elettoralismo partitico e delle liste civile e  che favoriscono pure indegni personalismi ed arrivismi.

Intanto il paese muore sotto il peso schiacciante del malgoverno amministrativo: il Cimitero di Forio centro abbandonato al suo degrado, l’esondazione del tombino alla base del pontile, lo scolo putrescente della cava di Monterone nel porto, la tracimazione estiva della condotta fognaria sulla spiaggia della Chiaia, siamo a maggio e le spiagge pubbliche sono ancora sporche, la spiaggia di Cava dell’Isola abbandonata al suo vergognoso degrado, il paese è sporco, gli automezzi della nettezza urbana continuano ad effettuare il travaso dei rifiuti sulle strade del paese, la gestione del porto regalata ai privati senza guadagni per il Comune, La Colombaia abbandonata, i quartieri baraccati lasciati al degrado, il dissesto stradale, eccetera.

Ma arrivare a prendersi a botte – sottolineano i rappresentanti del Partito guidato da Domenico Savio – significa aver smarrito il valore e il dovere di amministrare il paese, significa non esser degni del voto popolare né tantomeno di governare gli interessi della collettività. Forio non è un paese primitivo e violento e chi pensa di poterlo amministrare ricorrendo anche allo scontro fisico non è degno di amministrare la cosa pubblica. Forio ha bisogno di essere liberata da un’amministrazione comunale che in tre anni né ha solo aggravato le condizioni sociali. Domani i turisti leggendo la stampa si chiederanno: ma in quale paese siamo finiti? No, graditi ospiti, Forio è un paese civile, accogliente e riconoscente e vi chiede scuse per quanto è successo.

Dopo quanto è tristemente avvenuto oggi nell’incontro di maggioranza in Municipio, dopo i risultati sociali fallimentari di questa amministrazione e dopo la conduzione amministrativa autoritaria in consiglio comunale, dove la dialettica democratica è soffocata e dove il Sindaco quasi mai risponde alle interrogazioni della minoranza consiliare, la Segreteria nazionale e il gruppo consiliare di Forio del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista chiede all’amministrazione in carica di dimettersi immediatamente per dare al popolo di Forio la possibilità di ritornare al voto e nel contempo chiede al Prefetto di Napoli e al Ministro dell’Interno di seguire con particolare attenzione gli sviluppi della situazione amministrativa di Forio e di procedere, in caso di mancate dimissioni dell’Amministrazione in carica,  allo scioglimento del Consiglio comunale per ridare la parola agli elettori”. Intanto oggi pomeriggio alle 17 c’e’ il consiglio comunale

Forio, 16 maggio 2016.

La Segreteria nazionale e il gruppo consiliare di Forio del P.C.I.M-L.

Potrebbe interessarti

Scala: Stagione estiva con troppi disagi per i cittadini

PROCIDA – Alla vigilia del ferragosto il consigliere Menico Scala, in una nota, esprime una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *