Home > legalità > I Carabinieri in cattedra all’Istituto “A. Capraro”

I Carabinieri in cattedra all’Istituto “A. Capraro”

progetto legalitàNei giorni scorsi, nell’ambito del “Progetto Legalità 2015”, presso la Scuola Secondaria di I Grado “A. Capraro”, si è tenuto un incontro sulla legalità. L’intervento dei Carabinieri della locale stazione ha interessato tutti i ragazzi delle terze classi.

Tanti gli argomenti toccati dai militari dell’Arma.  Il Maresciallo Roberto Castagna e l’appuntato Danilo Mancini, infatti, hanno illustrato ai discenti tutta una serie di norme e regole comportamentali da tenere alla guida di veicoli. Particolare attenzione è stata posta all’utilizzo della bicicletta elettrica molto in uso sull’isola dai ragazzi della fascia di età tra i 12 e 13 anni.

Passaggio molto importante le norme del codice della strada che definiscono proprio l’uso della mezzo. Dall’uso del casco protettivo a quello del rispetto della segnaletica stradale che a differenza di quanto si possa pensare è la stessa per tutti i veicoli che circolano su pubblica strada. I ragazzi visibilmente attratti da quanto ascoltavano hanno potuto interagire con i militari ponendo loro delle domande proprio inerenti l’utilizzo del velocipede.

Cyber bullismo e bullismo, i  Carabinieri anche qui molto attenti e preparati hanno rappresentato le dinamiche comportamentali e le conseguenze che possono nascere da episodi simili.

Anche la dirigente scolastica prof.ssa Giovanna Martano, ha fermato l’attenzione dei giovani studenti sul fenomeno del bullismo e di quello virtuale. A tal proposito ha lanciato l’idea di preparare un video di inchiesta e di denuncia sul fenomeno che veda protagonisti proprio gli studenti. Anche su questo argomento non sono mancate le domande dei ragazzi e l’interazione con i militari presenti.  I ragazzi, letteralmente incollati alle sedie, hanno seguito le due ore con  grande attenzione. Soddisfazione è stata espressa ai Carabinieri dal corpo docente per la mattinata trascorsa con i ragazzi come momento formativo teso alla conoscenza di elementi utili nel discernimento della loro vita quotidiana.

Potrebbe interessarti

“Semplificati la vita”, oltre 17.000 i cittadini che utilizzano i servizi sanitari on line della ASL NA2 Nord

PROCIDA – Sono già 17.000 i cittadini che da Ischia ad Acerra consultano da casa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *