Il Venerdì Santo procidano, il giorno senza fine

PROCIDA – Sarà una Settimana Santa, quella del 2020, fortemente condizionata dall’emergenza corvid-19 e, come ben noto a tutti, i riti della tradizione procidana come la Processione degli Apostoli del giovedì Santo e la Processione del venerdì Santo non si terranno. Per non perdere il senso di comunità che da sempre contraddistingue questi eventi, tra le varie iniziative messe in campo attraverso i social, l’Amministrazione Comunale e l’Associazione culturale Isola di Graziella in collaborazione con l’Arciconfraternita dei Turchini e le associazioni dei costruttori dei “ Misteri” e la Biblioteca Comunale “Don Michele Ambrosino” promuovono l’edizione 2020 del progetto “Dal Sud un luogo, una voce, un incontro – Premio Caracalè” che vuole offrire a tutti i cittadini, in modo particolare ai ragazzi e ai giovani, la possibilità di rivivere in una dimensione nuova e creativa la Processione del Venerdì Santo.

“Il progetto – si legge in un documento firmato dall’assessore agli eventi e alla cultura Nico Granito e dal sindaco Raimondo Ambrosino – si colorerà di un vissuto collettivo che idealmente ci porterà a sentirci più che mai uniti in quel giorno in cui il Cristo venne ucciso come il peggiore dei delinquenti fuori le Mura di Gerusalemme. Ognuno di noi lo rivivrà con l’originalità che ci contraddistingue: con pensieri, riflessioni, ricordi, suggestioni, sogni o esperienze vissute relativamente alla nostra storica tradizione, scaturite anche da riflessioni sulla situazione in corso. Ma potremo anche creare disegni o bozzetti di “Misteri” per un futuro corteo”.

Il concorso si articolerà nelle seguenti tre sezioni:

Scrittura creativa: si richiede la stesura di una breve riflessione o racconto o poesia (massimo una

cartella di 3000 caratteri spazi inclusi) sul tema: “Il Venerdì Santo procidano, il giorno senza fine

Pittura: realizzare un elaborato artistico su supporto bidimensionale a scelta (carta, tela, tavola, ecc) con tecnica libera di formato non superiore all’A4 (20×30 cm) sul tema: “il Venerdì Santo procidano, il giorno senza fine” (anche bozzetti di “Misteri”);

Scultura: questa sezione si divide in due sottosezioni:

  1. a) manufatto artigianale, che prevede la realizzazione di un tradizionale “Mistero” in miniatura o di un qualsiasi altro simbolo presente nella Processione del Venerdì Santo procidano, formato tridimensionale e non più di 30cm per lato, tecnica e materiale liberi;
  2. b) Scultura di grandi dimensioni: che prevede la realizzazione di un’opera plastica realizzata

rigorosamente con le tecniche di costruzione misteriale privilegiando possibilmente l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale e di formato 170×170 cm la base ed altezza massimo 300cm su un tema libero; per questa sezione è prevista la partecipazione anche a gruppi senza un numero limite di partecipanti. Per le sezioni: pittura, scrittura creativa e manufatto artigianale si partecipa con lavori individuali.

I destinatari del concorso sono TUTTI i cittadini procidani (gli alunni delle scuole di Procida di ogni ordine e grado, i creativi, gli artigiani, i costruttori dei “Misteri” e tutti i cittadini che intendono esprimersi sul tema proposto).

Tutte le opere realizzate saranno pubblicate in un catalogo realizzato dall’Amministrazione Comunale, Assessorato alla Cultura, curato dall’associazione culturale Isola di Graziella e saranno esposte, al termine dell’emergenza epidemica in corso, negli spazi pubblici disponibili; le opere della sezione Scultura di grandi dimensioni saranno esposte in luoghi pubblici individuati su tutto il territorio isolano.

Gli elaborati delle sezioni: pittura, scrittura creativa, manufatto artigianale (in fotografia con buona

risoluzione o in documento Word) dovranno pervenire all’indirizzo di posta elettronica

procidaisoladigraziella@gmail.com dalle ore 7.30 del venerdì 10 aprile 2020 alle 15.00 del sabato 18 aprile 2020.

Per la sezione “scultura di grandi dimensioni” con le stesse modalità dovrà pervenire la foto del bozzetto in formato A4 riportante i materiali che si intendono utilizzare.

Gli scritti e le foto degli elaborati dovranno essere accompagnati dalla scheda di partecipazione scaricabile dal sito del Comune. La partecipazione al concorso è assolutamente gratuita e tutti i partecipanti sono vincitori ed avranno un attestato di partecipazione che sarà conferito in una giornata di premiazione e di festa per tutti in data da stabilirsi.

Potrebbe interessarti

Come uscire tra colpa e punizione

Di Michele Romano Quando accadono circostanze tragiche, come l’attuale pandemia, dopo un periodo di panacea …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *