Home > Procida Fiera del libro 2011. Incontro con la scrittrice Paola Romano e Padre Alex Zanotelli.

Procida Fiera del libro 2011. Incontro con la scrittrice Paola Romano e Padre Alex Zanotelli.

La fiera del libro che si sta svolgendo a Procida quest’anno offre interessanti spunti di riflessione su alcuni dei più importanti temi sociali. Grazie all’intervento della scrittrice Paola Romano che ha presentato il suo libro Diario di una zingara napoletana (Ed. il Gazzettino Vesuviano), si è discusso e dibattuto sulla grande problema dell’immigrazione e dell’integrazione in Italia. Paola Romano è un’educatrice nel campo Rom vicino Ponticelli e nel suo libro racconta della sua esperienza che è stata molto formativa e ricca di sorprese, soprattutto, grazie al contatto con quella cultura ha abbattuto quei pregiudizi che da sempre riguardano i rom. La scrittrice ha scoperto un universo ricco di storia, cultura e tradizione, svalutando il concetto di straniero come elemento estraneo o da cui prendere le distanza cosicché “l’altro”, diventa superamento di un limite e arricchimento. I ricavati dalla vendita del libro sostengono il progetto “Tutti a scuola”, grazie al quale si forniscono materiali e supporto ai bambini Rom, per favorire un processo di integrazione nella scuola. Anche padre Alex Zanotelli, “prete mediatico” famoso per le sue campagne e lotte contro la privatizzazione dei beni comuni e la tutela dei diritti umani, già intervenuto a Procida durante la campagna dei referendum concentrandosi sulla lotta alla privatizzazione dell’acqua, ha basato il suo intervento sull’importanza dell’integrazione. Zanotelli ha considerato vari eventi storici come l’olocausto, le crociate, la caccia alle streghe, concludendo con l’attuale situazione dell’immigrazione in Italia, rapportandola all’emigrazione svoltasi agli inizi del 1900 degli italiani, che partirono per cercare fortuna nel mondo.

zanotelli - autuoroI problemi di integrazione erano molto simili a quelli attuali riscontrati dagli immigrati in Italia; quindi l’immigrazione ha riscontrato nei secoli e ovunque nel mondo una serie di problematiche, scaturite da un “fattore esterno”, che vanno aldilà della razza, della religione e della nazionalità. Padre Alex ha voluto concludere, il dibattito ponendo l’attenzione sulla realizzazione di un processo d’ integrazione, efficace sia da un punto di vista sociale, che culturale; volto a favorire la “convivialità delle differenze”. Il 9 Agosto ci sarà la presentazione del libro di Pasquale Lubrano, Cerco un paese innocente.

Potrebbe interessarti

Procida: Venerdì 3 agosto lo scrittore Maurizio De Giovanni presenta “Il Purgatorio dell’angelo”

PROCIDA – Venerdì 3 agosto ore 20 in piazza Marina Grande, nell’ambito degli eventi della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *