Home > Ischia > Ischia: Attivo lo sportello del Garante del Disabile

Ischia: Attivo lo sportello del Garante del Disabile

di Gennaro Savio

ISCHIA – Nel Comune di Ischia è operativo lo sportello del Garante del Disabile a cui disabili e familiari possono rivolgersi per esporre le problematiche con cui quotidianamente sono costretti a fare i conti. Si riceve presso il Municipio di Ischia e il presidio sanitario San Giovan Giuseppe di Ischia Ponte, come ci ha spiegato Vincenzo Barbieri, un volontario che supporta il professor Raffaele Brischetto nel suo lavoro di garante della disabilità. “Il garante – ha affermato Vincenzo Barbieri – è una figura che da un anno opera nel comune di Ischia ma anche su tutta l’Isola in quanto questa figura e presente solo nel comune capoluogo. L’ufficio del garante è operativo il lunedì dalle ore 10.00 alle 11.00  al piano terra del  palazzo municipale e il giovedì dalle ore 10.30 alle 11.30 presso il presidio sanitario San Giovan Giuseppe, di fronte il bar “La Violetta”. Il Professore Raffaele Brischetto che da sempre è impegnato con passione e determinazione nel difendere i diritti dei disabili, ha sottolineato come sia supportato nel suo lavoro dalla collaborazione di volontari e associazioni e quanto sia importante da parte degli altri comuni isolani a dotarsi della figura del Garante del Disabile. “Stiamo operando – ci ha dichiarato il Professore Raffaele Brischetto – già da diversi mesi con la collaborazione anche di Vincenzo Sirabella e, naturalmente, con le varie associazioni di disabili che esistono sull’Isola. Il nostro obiettivo è quello che ogni comune si doti di un garante dei disabile in maniera tale da coordinare tutti gli impegni e le delibere per favorire in maniera possibile la vita di questi sfortunati. Sia quello che hanno la malattia che li porta alla disabilità e sia le famiglie che, purtroppo,  subiscono da un lato fortuna perché si tratta di una vita e dall’altro lato una sfortuna perché sono sacrifici immensi, non solamente economici ma anche fisici e che molte volte portano anche ad ammalarsi che segue i disabili. Quindi il nostro obiettivo futuro è quello di sollecitare ogni comune a dotarsi di questa figura in maniera tale da poter coordinare insieme tutte le delibere che portino ad un miglioramento della vita dei disabili. Oggi tutti i progetti che si devono fare a livello regionale, provinciale e comunale devono puntare ad un cambiamento di rotta perché le ragazze e i ragazzi disabili, o anche gli anziani e le mamme coi carrozzini possano avere una vita più facile nell’uscire da casa, nel camminare per strada o entrare negli uffici pubblici. Grazie anche a chi in questo momento – ha concluso Brischetto dando un riconoscimento alle nostre decennali battaglie – che ci ha intervistato e che è sempre vicino a queste problematiche dei disabili tanto è vero che sono già diversi anni che ha realizzato diversi servizi con la sedia a rotelle per le strade che non sono ancora attrezzate per facilitare l’uso dei marciapiedi sia ai disabili autonomi e sia alle famiglie con carrozzini”.

Potrebbe interessarti

Procida: Non lasciamoli soli. Chiedono solo di poter arrivare a scuola in orario

Di Giuseppe Giaquinto (Comitato Utenti Isola di Procida) PROCIDA – Purtroppo se i problemi non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *