Home > Ischia > ISCHIA, SCOPERTA UNA TARGA IN MEMORIA DI MARIANNA DI MEGLIO

ISCHIA, SCOPERTA UNA TARGA IN MEMORIA DI MARIANNA DI MEGLIO

marianna di megliodi Gennaro Savio

Presso la scuola media “Giovanni Scotti” di Ischia si è conclusa con il lancio dei palloncini nel cielo azzurro e soleggiato dell’isola Verde, la commovente mattinata in ricordo di Marianna Di Meglio, la tredicenne ischitana deceduta lo scorso mese di maggio a seguito di un tragico incidente stradale dopo essere stata investita da un’automobile in via Sogliuzzo a Ischia Ponte. Alla presenza di Autorità e Forze dell’Ordine e di centinaia di studenti, oltre ad essere stato piantato un albero in ricordo di Marianna, è stata scoperta una lapide con la quale la scuola ricorderà per sempre la sua alunna scomparsa prematuramente e tragicamente. Oltre al sindaco di Ischia Giosi Ferrandino che ha rappresentato in prima persona l’Amministrazione comunale e alla Preside Lucia Monti che ha organizzato l’evento e fatto in maniera egregia gli onori di casa, è intervenuto anche il Dott. Angelo Marciano Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato il quale saputo che Marianna da grande avrebbe voluto indossare la divisa della Guardia Forestale, oltre a donare alla scuola l’albero piantumato, ha voluto personalmente presenziare alla cerimonia. Marciano durante il suo intervento incentrato sulle questioni relative alla sicurezza stradale, ha annunciato che ieri il Senato ha approvato la Legge che in Italia introduce il reato di omicidio stradale. Il Vescovo Pietro Lagnese ha sottolineato che la morte della piccola Marianna deve responsabilizzare tutti coloro che si mettono alla guida di un’automobile mentre è stata toccante la testimonianza dei suoi compagni di classe che si sono alternati al microfono. Commovente è stato anche il momento in cui Giuseppe, il papà di Marianna ha ringraziato la preside Monti e tutti i presenti. Durante la commovente commemorazione in ricordo di Marianna Di Meglio, sono stati apprezzati e applauditi dai presenti i tanti studenti che si sono esibiti con canti estremamente significativi come quello relativo alla violenza sulle donne con cui si è conclusa una mattinata che rimarrà scolpita per sempre nella memoria di chi era presente alla “Scotti”, una scuola totalmente aperta al territorio e dove grazie all’impegno e alla sensibilità di Preside e insegnanti sono tantissime le lodevoli ed educative iniziative di carattere didattico e sociale che periodicamente vengono organizzate con successo.

Potrebbe interessarti

Andar per Cantine, gran finale: serata alla tenuta Piromallo

ISCHIA – Dieci giorni all’insegna di sapori e saperi, tradizioni e turismo. In giro per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *