“La sciarpa azzurra”. Il sapore della semplicità e positività nei racconti di Anna Rosaria Meglio

PROCIDA – Lo scorso 18 agosto nell’incantata cornice di Palazzo D’Avalos si è tenuta la presentazione del nuovo libro di Anna Rosaria Meglio “La sciarpa azzurra” per IOD Edizioni. In questa nuova raccolta di racconti Anna Rosaria Meglio ci presenta il suo mondo fatto di semplicità e di amore, di speranza e di accoglienza del prossimo, sulla base di una profonda fede religiosa che le permette di scovare quel positivo che è presente dentro l’animo umano, anche lì dove le tempeste e la durezza dell’esperienza possono avere annebbiato l’orizzonte. Ferma nelle sue convinzioni, nonostante la crudezza della realtà sociale e ambientale che tante volte affligge le nostra comunità, Anna Rosaria ha lasciato alla fantasia di volare oltre gli angusti limiti che tante volte noi uomini imponiamo nelle relazioni sociali, nei nostri affari, negli affetti.

Nella prefazione di Sergio Zazzera si legge: ““Penna” e “pennello” sono vocaboli che hanno identica radice tematica, me ne convinco sempre di più. Non c’è da meravigliarsi, dunque, se ci s’imbatta in pittori che narrano con il pennello o in scrittori che dipingono con la penna: e Anna Rosaria Meglio appartiene, a pieno titolo, a quest’ultima categoria”.

Incontrata a fine presentazione, con il suo volto sorridente come sempre, Anna Rosaria Meglio ci dice: “Nel riprendermi dalla grande emozione della mia presentazione del libro: LA SCIARPA AZZURRA” è doveroso per me ringraziare di cuore chi ha allietato la serata con parole e musica. Le amiche di una vita. La Signora maestra Mariella Scotto, per avere letto parte importante del mio libro. Lo ha fatto così bene da farmi venire i brividi, sei stata un tesoro. La prof Francesca Borgogna, che ha riassunto la mia vita tanto bene che mi ha fatto piangere di gioia, sapere che mi apprezzava tanto, dicendo che sono rimasta pura come una bambina. Grazie per la tua stimata bontà. Il Dott. Sergio Zazzera che mi ha dipinta come un quadro di autore lo ringrazio di cuore. Il mitico amico narratore Rino Vacca lo ringrazio di cuore per la sua squisita disponibilità. Al prof Francesco Tramontana grazie per la tua emozionante musica sei stato al top. Alla gentilissima Didi Melles bravissima! Grazie. Al mio caro amico Pasquale Lubrano Lavadera che è un faro per me per la sua brillante luce, che da anni mi ha trasmesso grazie. All’assessore Culturale Nico Granito Che ha contribuito per la riuscita serata grazie. Al Dott. Raimondo Ambrosino Sindaco di Procida va il mio ringraziamento sentito”.

(foto di Pasquale Lubrano Lavadera)

Potrebbe interessarti

vincenzo de luca presidente campania

Procida: Elezioni regionali , dati definitivi

PROCIDA – Sull’isola di Procida il governatore uscente Vincenzo De Luca supera il 70%. Di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *