Home > scuola > Lavori scuola: ieri incontro al Comune

Lavori scuola: ieri incontro al Comune

PROCIDA – Lunedì 18 giugno, presso la Casa Comunale, si è tenuto l’annunciato incontro tra le varie componenti del 1° Circolo Didattico “A. Capraro” ed il Sindaco Dino Ambrosino per rivedere l’organizzazione per il prossimo anno scolastico alla luce dei lavori che interesseranno il plesso capoluogo e la palestra. (Di seguito riportiamo una sintesi fatta girare in vari gruppi wazzapp)

Il sindaco Dino Ambrosino ha aperto l’incontro informando che il prossimo anno scolastico sarà un anno intenso per i lavori che coinvolgeranno il plesso centrale e successivamente, molto probabilmente, il plesso liberta. Per plesso capoluogo già ci sono stati contatti e accordi con ditta circa l’inizio dei lavori e si aspetta il termine di tutte le attività didattiche e degli esami per dare avvio alla fase di preparazione dei luoghi.  Cominceranno a montare ponteggi e a traslocare alla scuola media tutti gli uffici di segreteria e presidenza con relative attrezzature informatiche. Anche la palestra della scuola elementare sarà completamente riqualificata e ampliata. Al plesso centrale sarà realizzata la coibentazione del tetto con conseguente aumento di risparmio energetico, sarà operato un miglioramento sismico delle pareti che verranno meglio “legate” con fibre di carbonio (fasciatura. Ovviamente edificio migliorerà dal punto di vista della resistenza alle sollecitazioni sismiche ma non diventerà antisismico in quanto tale risultato si otterrebbe con il completo rifacimento dell’edificio dalle fondamenta)

Tutto ciò comporta sacrifici per tutto l’anno scolastico, ma non si esclude la possibilità di terminare prima i lavori. Si sta lavorando anche per reperire altri ambienti per evitare il più possibile i doppi turni.

La dirigente Martano ribadisce che sono fondi che si aspettavano da tanto tempo e che si credeva persi e che fortunatamente sono stati recuperati.  Inevitabilmente si dovranno fare i doppi turni tranne per l’infanzia, il tempo pieno della primaria e delle medie. Non ci saranno interruzioni delle attività infrasettimanali. Al plesso Libertà andrà una parte dell’Infanzia del capoluogo, alcune sezioni a Chiaiolella ed una parte della primaria; a scuola media andrà tutto il resto della primaria e tutti gli uffici.

A via libertà sarà suddiviso il refettorio per avere due aule e sarà svuotata la psicomotricità. I pasti saranno consumati in classe. A Chiaiolella sarà svuotata psicomotricità per avere aula, sarà utilizzata anche sala docenti.

Alla scuola media, nel seminterrato, è stata recuperata tutta la zona dei laboratori grazie ai lavori di “scuole belle”, è stato svuotato l’archivio e riordinato in altro spazio, lì andranno gli uffici; al piano terra si farà un tramezzo in presidenza per avere 2 aule; aula magna 2 tramezzi quindi 3 aule; presidenza sarà ubicata all’ingresso; sala docenti e lab scienze anche diventeranno aule; uguale lab linguistico: totale 8 aule recuperate x doppi turni delle primarie a 27 ore e media. Probabilmente per una questione di convivenza di fasce d’ età diverse e per una questione di arredi scolastici (banchi e sedie) adeguati all’altezza dei bambini le classi prime e seconde andranno al plesso Chiaiolella, terze, quarte e quinte (comprese quelle di Chiaiolella) a Flavio Gioia

Ingressi: medie ore 7,50 (questo per non terminare secondo turno oltre le 18,30), primaria ingresso alle 8,10 (non usciranno mai dopo le 18); lo sfalsamento di 20 minuti per evitare affollamento all’ingresso. Scuola primaria: mattina 8,10/12,10, pomeriggio 13,30 / 17,30 (orario provvisorio); dal 10 ottobre fino a inizio mensa mattina 8,10/12,40, pomeriggio 13,30/18. Orario infanzia non subirà variazioni.  La comunicazione degli orari e dei turni sarà definitiva a fine agosto/settembre e sarà fatta in maniera tale da consentire alle associazioni di usufruire comunque della palestra, ovviamente con una rimodulazione delle attività. Nei fatti tutta l’isola dovrà riorganizzarsi. Probabilmente i consigli di classe e i collegi docenti dovranno farsi di sabato mattina e probabilmente saranno più pochi di quelli previsti in situazioni normali

La Presidente del Consiglio Istituto, Tecla Lubrano, ribadisce la forte presenza del consiglio e invita tutti ad essere il più tolleranti possibile e collaborativi perché alla fine dei sacrifici il risultato sarà grandioso. Disponibilità massima ad accogliere tutte le osservazioni purché costruttive. L’intento di tutti è fare il meglio possibile.

Potrebbe interessarti

Lucia Mameli: Da gennaio la Caremar adeguerà le navi con ascensore per persone con mobilità ridotta

PROCIDA – La società di navigazione Caremar darà corso a lavori di adeguamento delle proprie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *