invito otto marzo
invito otto marzo

Lotto di marzo. La Giornata internazionale della Donna? Insieme, ON LINE l’8 marzo

Il caldo odore di primavera che trascina nell’aria il profumo di mimosa ci ricorda che sta per avvicinarsi la. giornata delle Giornata internazionale della Donna, che ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare non solo le conquiste sociali, economiche e politiche, ma anche le discriminazioni e le violenze che le donne subiscono ancora, in quasi tutte i paesi del mondo. Fin dall’inizio del secolo scorso la donna ha lottato per ottenere quel ruolo preminente nella vita sociale, che le consenta di avere almeno delle pari opportunità. Purtroppo, ancora spesso, si assiste, sia dai comportamenti personali, sia istituzionali, ad una negazione di questo principio ineluttabile. Proprio per sottolineare questi aspetti, la Festa delle Donne è una delle due giornate dedicate ai diritti di genere insieme alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che cade ogni anno il 25 novembre.

La scelta simbolica della mimosa come simbolo dell’emancipazione femminile risale, in Italia, al 1946 quando le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano un fiore di stagione che costasse poco, e lo trovarono appunto nella mimosa.

Anche quest’anno, in occasione della giornata internazionale dedicata alle donne, l’Associazione Culturale Radici, con la mente sempre rivolta al compianto Presidente Giuseppe Magaldi, non potendo utilizzare, a causa dell’emergenza sanitaria, i luoghi preposti e cioè il Museo Civico Giovanni Maltese, organizza, per l’occasione, un appuntamento virtuale, ove saranno accolti tutti coloro che vorranno apportare la propria testimonianza, al fertile contributo di idee, inizialmente proposte dagli ospiti invitati dall’Associazione. In proposito essa intende anche ricordare, mediante il contributo dell’Avvocato Nino d’ Ambra, la figura di Fanny Jane Fayrer, moglie dello scultore e poeta Giovanni Maltese (1846-1926) e delle donne isolane che si distinsero durante la seconda Repubblica Napoletana. (1799) che potremmo definire precorritrici delle moderne femministe.

Un evento ricco di ospiti e sinergie associative ove emerge la collaborazione con il Centro Ricerche Storiche d’Ambra, l’Amministrazione del Comune di Forio, l’Associazione Giochi di Natale e l’Associazione Radici.

Tra i numerosi ospiti, la Preside Angela Procaccini, autrice tra l’altro dell’rappresentativo libro “D”, sette protagoniste accomunate da un dramma che ha segnato la loro vita; l’Avv. Nino d’Ambra, direttore del Centro Ricerche Storiche d’Ambra e pioniere degli eventi isolani inerenti alla Festa della Donna, l’Assessore alla Cultura e pari opportunità Gianna Galasso. Interverranno inoltre il M° Raffaele De Maio, il regista e scrittore Prof. Eduardo Cocciardo. L’Associazione Radici è lieta di  accogliere, inoltre, i Proff. Federica Monti Maria Serena Schioppa, Fabio Bianco e Giuliano Colace che guideranno gli allievi dell’Accademia Musicale Note sul Mare nell’esecuzione di brani del repertorio classico.

Il titolo di questo messaggio «Lotto di marzo» non è un gioco di parole ma un’esortazione all’aggregazione per la rivendicazione di un ruolo prioritario al femminile. Come è noto, chi soffre di più negli eventi negativi sono le donne e se fosse necessaria ancora una dimostrazione l’abbiamo avuta con la pandemia ove il maggior carico di oneri e responsabilità è caduto proprio sulla donna.

Appuntamento, dunque sulla piattaforma google meet al link:  https://meet.google.com/tvp-ekde-ekz

martedì 8 Marzo 2022 ore18.00

Altre notizie e foto alla pagina: https://www.iltorrioneforio.it/it/eventi/lotto-di-marzo

 

Potrebbe interessarti

palazzo della cultura procida e1453536754712

La storia delle donne è diversa dalla storia tout court?

PROCIDA – La Biblioteca di Procida, ubicata nel Palazzo della Cultura a Terra Murata, vi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *