Home > Pirateria > Savina Caylyn. il miracolo di San Gennaro: dopo il botto… La risposta.

Savina Caylyn. il miracolo di San Gennaro: dopo il botto… La risposta.

via  liberoreporter.it

Grazie alla telefonata avvenuta in diretta a “Chi l’ha visto?”, la trasmissione andata in onda mercoledì scorso, con la viva voce dei marittimi sequestrati sull’imbarcazione Savina Caylyn, Antonio Verrecchia e Eugenio Bon, finalmente anche il primo attore della vicenda esce allo scoperto. Da oltremanica, il mediatore londinese della compagnia amatoriale infatti, fa sapere oggi che la trattativa volge verso il “rush finale”…

Mercoledì scorso è stata una giornata frenetica, ricca di colpi di scena, di quelli che difficilmente si possono dimenticare. Per riuscire ad esaudire la richiesta degli ostaggi della Savina Caylyn, che chiedevano di poter far conoscere al Paese la tragedia che continuano a vivere e il drammatico appello finalizzato alla risoluzione del loro caso, abbiamo dovuto fare una serie di salti mortali. Grazie alle acrobazie di LiberoReporter e alla professionalità straordinaria di tutto lo staff della trasmissione “Chi l’ha visto”, Rai 3, l’appello è stato lanciato in diretta nazionale con la viva voce dai marittimi della Savina Caylyn, l’imbarcazione italiana battente il tricolore, sequestrata dai pirati somali lo scorso 8 febbraio 2011. Il grido disperato degli ostaggi pare abbia raggiunto molte orecchie e ha finalmente, quantomeno, smosso le acque stagnanti che contraddistinguevano il caso, se non altro ha sortito l’effetto di far fare capolino in maniera ufficiale alla compagnia proprietaria della nave. Per «bocca» del mediatore londinese infatti, oggi su “Il Mattino” nell’articolo a firma di Ciriaco Viggiano, si riporta per sommi capi il contenuto del fax che lo studio legale della City ha inviato alla Fratelli D’Amato, dove emerge che “i negoziati sono in fase avanzata”. Ovviamente non c’è alcuna dichiarazione ufficiale dell’armatore a tal proposito, ma è lecito pensare che questa segnalazione sia uscita proprio da quegli uffici che fino ad oggi erano rimasti sotto vuoto spinto nei confronti dell’opinione pubblica.
E’ il miracolo di San Gennaro: dopo il botto, ecco la risposta che con forza, tutti, aspettavamo. La telefonata in diretta di Verrecchia e Bon, ha provocato evoluzioni positive per il sequestro più lungo mai avuto fino ad oggi che riguardi una nave occidentale nei mari del corno d’Africa, per mano della pirateria somala: al momento quasi nove mesi. Questa mattina alle 11, al Ministero degli Esteri, il sottosegretario Mantica ha indetto una conferenza stampa, preannunciando esiti positivi. Staremo a vedere.

Potrebbe interessarti

Targa per i marittimi caduti in mare posta presso la Madonna del Vervece

PROCIDA –Domenica 9 settembre l’Assessore al lavoro marittimo avv. Antonio Carannante, ha presenziato alla posa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *