Mobilità Covid-19: cosa cambia dal 3 Giugno per le isole del Golfo

PROCIDA – Nel quadro normativo legato alla pandemia da coronavirus da oggi cambiano alcune norme per quanto riguarda la mobilità. Da questo punto di vista riportiamo le istruzioni per l’uso sintetizzate dall’avv. Mariano Cascone: “La novità più rilevante che oggi entra in vigore è l’abolizione dell’obbligo di quarantena per chi fa ingresso sulle isole del Golfo provenendo da altre regioni o dall’estero. Decade, quindi, l’isolamento obbligatorio di 14 giorni, come già avevo anticipato nel precedente vademecum in quanto la normativa già in vigore poneva la data del 03.06 come termine finale. Permangono, invece, i vincoli logistici già operativi.

Pertanto, a partire da oggi, la disciplina è la seguente:

SPOSTAMENTI ALL’INTERNO DELLA CAMPANIA: gli spostamenti all’interno della Regione Campania sono liberi.
Per le isole, restano le seguenti prescrizioni:
– utilizzo di traghetti o aliscafi
– presentarsi all’imbarco almeno 1 ora prima per consentire lo svolgimento dei controlli
– divieto di imbarco per chi presenti temperatura superiore ai 37,5°

SPOSTAMENTI EXTRAREGIONALI VERSO LA CAMPANIA (DA ALTRE REGIONI E DALL’ESTERO): chi si sposta da altre regioni o viene dall’estero, non ha più alcun vincolo di spostamento.
Per isole, restano le seguenti prescrizioni:
– utilizzo esclusivo di traghetti
– prenotazione on line almeno 24 ore prima della partenza
– presentarsi all’imbarco almeno 1 ora prima per consentire lo svolgimento dei controlli
– divieto di imbarco per chi presenti temperatura superiore ai 37,5°

PS: per gli spostamenti da/per l’estero, opportuno consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri (www.esteri.it) in quanto permangono vincoli specifici per gli spostamenti extra UE e limitazioni parziali per alcuni stati UE ed area Schengen.

Permane l’uso della MASCHERINA OBBLIGATORIO per TUTTI (residenti e turisti), sempre con l’esclusione dei minori di anni 6 e per le persone con problemi respiratori certificati incompatibili con il suo utilizzo.

In ogni caso invito a prestare sempre la MASSIMA ATTENZIONE perché il virus purtroppo non è andato in vacanza, nonostante i toni rilassati che sto ascoltando in queste ore.

La fase più delicata inizia proprio adesso e sono necessari CONTROLLI stringenti sull’uso dei dispositivi di sicurezza e sul divieto di assembramento, per evitare di vanificare i sacrifici fatti dalla comunità durante questi mesi difficili.

Ci aggiorniamo prossimamente in base all’evoluzione normativa che verrà”.

Potrebbe interessarti

“Le Isole Sorelle” viaggio nel Golfo di Napoli

PROCIDA – Mentre ci troviamo a vivere il centro di questa, per molti versi unica, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *