Home > Napoli: Quinto appuntamento della stagione 2011-2012 al Teatro Bolivar di Materdei

Napoli: Quinto appuntamento della stagione 2011-2012 al Teatro Bolivar di Materdei

Domenica 22 gennaio, alle ore 11, presso il teatro Bolivar di Materdei, si terrà il quinto ed ultimo appuntamento della prima parte della stagione sinfonica 2011-2012. L’orchestra Accademia San Giovanni, diretta da Keith Goodman, dopo il successo dell’ultimo concerto natalizio di musica classica, terrà una nuova esibizione per gli amanti del genere e suonerà brani appartenenti ad autori di primissimo livello. In particolare durante il concerto sarà eseguito dall’orchestra Accademia San Giovanni “l’Ouverture del signor Bruschino” del celebre Rossini, un brano brillante, pieno di vita e di umorismo, e si proseguirà con la famosa “Pavane” di Faurè, il quale è un brano dal senso malinconico e raffinato. Il concerto si concluderà con la “Sinfonia n. 104” di Haydn, uno dei capolavori che il compositore scrisse a coronamento della sua gloriosa carriera sinfonica. Keith Goodman, musicista italoamericano, ha studiato presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli dove si è diplomato in: Pianoforte, Composizione, Direzione d’Orchestra, Strumentazione per banda e Musica Corale. Attualmente svolge attività concertistica in varie formazioni ed è autore di numerose composizioni premiate ed eseguite in diversi festival e concorsi internazionali. <>. L’Orchestra Accademia San Giovanni nasce nel 2009 ed è formata da giovani musicisti che hanno al loro attivo già diversi concerti. Il costo del biglietto è di 12 euro. Agli under 16, per avvicinare i giovani alla musica classica, l’ingresso sarà consentito gratuitamente. La stagione sinfonica del Teatro Bolivar proseguirà in primavera con una seconda parte comprendente altri tre concerti a partire dal prossimo 18 marzo.

Per info
Teatro Bolivar, via Bartolomeo Caracciolo 30, Napoli
Telefono 081/544-26-16

Potrebbe interessarti

Ing. Vincenzo Muro: “Il nuovo PTC è una tragedia per Procida”

PROCIDA – Come al solito diretto e senza peli sulla lingua non si è fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *