Home > Eventi > Nico Granito: MARetica, quando il lavoro di squadra premia

Nico Granito: MARetica, quando il lavoro di squadra premia

PROCIDA – “Ripensare l’uomo a partire dal mare”, questo il tema della 1^ edizione di “MARetica”, una due giorni che Procida dedica alla narrazione e alla salvaguardia dell’ambiente.

“Sono felice di restituire a Procida quanto mi ha dato. Ho terminato di scrivere qui il mio ultimo libro. Procida è un’isola unica, autentica, che vive seguendo i ritmi dei suoi abitanti e non quelli del turismo” dichiara Baricco che ha riunito in giuria tanti altri “amici” dell’Isola di Arturo quali: Daria Bignardi, Valeria Parrella, Elisabetta Montaldo, Fabio Masi.

Soddisfazione è espressa dall’Assessore alla cultura ed eventi Nico Granito: «”MARetica” è stata l’occasione per mettere in campo diverse realtà che hanno come elemento pregnante il mare; il mare è protagonista di esperienze significative per l’isola di Procida che, oltre alla sua prestigiosa storia marinara, eccelle anche nelle discipline sportive ed in ambito artistico letterario.

E’ molto bello – continua Granito – rilevare la proficua sinergia creatasi tra i vari protagonisti dell’iniziativa (l’Amministrazione comunale, la Regione Campania, la Canottieri, i giurati della sezione letteraria, l’associazione Promusic ed i personaggi illustri coinvolti) che con generosità e passione hanno contribuito alla riuscita dello stesso.

“MARetica” è anche caratterizzata dal respiro internazionale che scrittori, atleti ed artisti intervenuti hanno garantito collocando Procida al centro di un fermento culturale mediterraneo in continuo essere. Procida si afferma, infatti, come autentico luogo di incontro e di scambio culturale facendo sì che anche persone illustri come Baricco abbiano potuto restituire all’isola parte del giovamento che ne hanno ricevuto. Ci auguriamo – conclude l’assessore Granito – che Procida possa continuare ad essere sulla scia de “l’isola di Arturo” una musa ispiratrice per altri momenti culturali autentici e di grande spessore come “MARetica”.  Nulla, infatti, è frutto del caso ma di un lavoro che parte da lontano ed è la dimostrazione che solo se si è in tanti a condividere un sogno il sogno si realizza».

Quindi, si parte questa mattina alle ore 11,00 presso la Chiesa di Santa Margherita Nuova con il convegno “MARetica: “Ripensare l’uomo a partire dal mare”. Il sindaco Raimondo Ambrosino darà il benvenuto ai convegnisti insieme a Nico Granito, Assessore cultura ed eventi, a Domenico Scotto (Canottieri Isola di Procida) e Gianni Scotto di Carlo (delegato al Turismo e allo sport), co-organizzatori e ideatori della manifestazione. Parteciperanno Claudio Fogu, Sebastiano Tusa, Franco Andaloro e Francesco Borgogno autore di numerosi saggi tra cui “Un Mare di Plastica”.  Nel corso dell’inaugurazione sarà consegnato uno speciale riconoscimento ad Agostino Abbagnale, una “leggenda” del canottaggio mondiale, “per merito ed etica sportiva”. 

Dalle ore 19,30 in Piazza Marina Grande, sarà assegnato il “Premio MARetica” alle due opere (sezioni narrativa e saggistica) che si sono distinte per la originalità con cui hanno trattato l’argomento mare. La giuria narrativa, presieduta da Baricco, ha scelto per questa prima edizione “Moby Dick” (Ed. Mondadori, 2014) del francese Christophe Chabouté, tra i più grandi maestri del fumetto contemporaneo, un’originale trasposizione in bande dessinée (fumetto in francese) del capolavoro letterario di Herman Melville del 1851.

La giuria saggistica, presieduta da Fogu, ha assegnato il premio al libro “Atlante delle sirene” (Ed. Il Saggiatore, 2017) di Agnese Grieco, un “viaggio sentimentale tra le creature che ci incantano da millenni”. Tra testi, stampe, dipinti e codici miniati, l’autrice guida il lettore alla scoperta di questo mito senza tempo. Inoltre, sarà consegnato anche il “Premio speciale Predrag Matvejević” alla memoria di Folco Quilici che nel 2017 scrisse “Tutt’attorno la Sicilia” (UTET), lo ritirerà il figlio Brando Quilici. La serata proseguirà con un concerto dalle magiche suggestioni mediterranee della cantante e musicista tunisina M’Barka Ben Taleb con i Pietrarsa (dalle ore 20,45) a cura dell’Associazione Promusic.

Domenica 16 settembre, alle ore 16,00 a Marina Chiaiolella, cerimonia di premiazione della IV Edizione del “Trofeo del Mare di Procida – V Repubblica marinara”, ideato dalla Canottieri Isola di Procida per rilanciare la tradizione nautico-marinaresca, attraverso la promozione degli sport acquatici. Gli atleti, nel corso della mattinata, si misureranno in diverse discipline nello specchio d’acqua antistante la riserva naturalistica dell’isolotto di Vivara. L’evento, tra l’altro, assegnerà il trofeo perpetuo rimesso in palio da Pisa, vincitrice dell’edizione 2017, la statua in basalto scolpita dall’artista procidano Nicola Scotto di Carlo, che verrà detenuta per un anno nella sede della repubblica vincitrice.

 

Potrebbe interessarti

Premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante: vincono ex-aequo Roberto Camurri con A misura di Uomo, NN edizioni, e Roberto Casati con Lezioni del freddo, Einaudi

PROCIDA – Nello scenario di Santa Margherita Nuova si è svolto la XXXI edizione del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *