Home > politica > Per i “Figli di Ponza” cancellata la tassa di sbarco

Per i “Figli di Ponza” cancellata la tassa di sbarco

PROCIDA – «Il cerchio si stringe sempre di più e, dopo i Comuni dell’isola d’Elba, delle isole Eolie, isole Tremiti, Sicilia, e Sardegna anche l’isola di Ponza ha modificato il regolamento sulla tassa di sbarco concedendo l’esenzione per i “figli di Ponza”».  Questo il commento di Giuseppe Giaquinto alla post scritto dallo stesso Sindaco Francesco Ferraiuolo sulle pagine del blog “Ponza racconta”.

“Gent.le Redazione, in riferimento all’argomento indicato in oggetto sottopongo alla vostra attenzione la delibera di Consiglio Comunale n. 15/18 del 18/05/2018 ad oggetto “Variazione regolamento contributo di sbarco-determinazioni”, con la quale è stata deliberata l’esenzione del contributo di sbarco per i nati a Ponza non residenti. Tanti cordiali saluti. Francesco Ferraiuolo”

Pronta la risposta del prof. Nicola Lamonica che scrive: “Grazie, ne ho dato comunicazione sul sito AUTMARE con queste parole: “Non posso che esprimere il mio/nostro cordiale ringraziamento per la bella notizia che mi/ci ha dato ed il compiacimento di tutti per essere giunti sulla tematica bruciando i tempi. Grazie al Sindaco ed al Consiglio Comunale, alla Redazione di Ponza Racconta ed al Movimento ponziano per i Diritti dei cittadini e della Continuità territoriale si ha una conferma di stare dalla parte giusta e la sfida di livello comunale (quella della tassa di sbarco) passa ora agli altri comuni”. Cordiali saluti Nicola Lamonica”.

Potrebbe interessarti

Procida-Torrese 1-1. Dominio del Procida che spreca tanto

PROCIDA – “Big match” che si conferma tale tra Procida e Torrese al “M.Spinetti” di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *