Home > Procida Blog > Procida. ACAP e aumento biglietti residenti. Tutto rientrato!

Procida. ACAP e aumento biglietti residenti. Tutto rientrato!

L’allarme per il rischio aumento del costo dei biglietti residenti nelle isole del Golfo di Napoli (Procida, Ischia e Capri), ad opera dei vettori dei trasporti privati, è per ora scongiurato.

Infatti è di queste ore la notizia che giunge dalla Regione Campania, dove a seguito di incontri tra l’Assessore ai trasporti Vetrella e l’associazione armatori privata ( ACAP )   è stata di fatto scongiurata la mannaia dell’aumento dei prezzi per i residenti e pendolari delle isole.

A tale proposito l’ex  consigliere delegato ai trasporti del comune di Procida Cap. Pasqualino Sabia interpellato dalla redazione del blog  TgProcida ha rilasciato una sua dichiarazione che vi riportiamo:

“E’ il premio di giorni di lavoro dove tutti ci siamo adoperati perche fosse scongiurata quella balorda ipotesi. Dalla riunione a cui non ho potuto partecipare per le ragioni che conoscete, ma che mi ha visto cmq in contatto, si è giunti alla conclusione che tutti auspicavamo. Veramente un bel lavoro è stato fatto, frutto di incontri di intenti e soprattutto della volontà delle comunità locali di non lasciare che la cose finisse male a danno dei cittadini. E su questo Procida è stata in prima linea, non ho mai smesso di occuparmene”

Allo stesso tempo anche Nicola Lamonica, tra gli organizzatori della manifestazione di stamane ad Ischia, in piazza degli Eroi contro l’ACAP ci ha detto:

“L’ACAP ritira il suo ricatto ed ancora non sappiamo in cambio di cosa! Da parte nostra un motivo di soddisfazione e tanta  tanta prudenza comunque. Abbiamo lavorato bene e l’unità nella diversità, che abbiamo saputo costruire insieme, ha dato i suoi frutti.

Lette le motivazioni che verranno dai comunicati stampa ( ACAP e quello dell’Assessorato ) decideremo il da farsi ; cioè come continuare la nostra battaglia per affermare un trasporto marittimo all’altezza degli anni 2000 nel rispetto delle esigenze primarie e dello sviluppo in linea con le regole  della democrazia, della partecipazione e dei dettati della legge 3/2002. Casomai con una quota di partenariato popolare ed isolando chi rema contro, o mostra un atteggiamento morbido nei confronti di questi armatori che con la loro intesa e con le loro cervellotiche iniziative mettono in crisi tranquillità e diritti, oltre che i benefici che verrebbero dalla liberalizzazione dei porti e del mercato.

Un grazie a chi ha lavorato per il buon esito della manifestazione che a mio avviso è stata determinante per scuotere la regione, sempre senza farci troppe illusioni. Un grazie anche per la fiducia accordata alla mia persona e per la comprensione e l’aiuto datomi nell’arduo compito di unire sinergie a volte anche divergenti.”

Potrebbe interessarti

Lucia Mameli: Il Comune contribuirà per gli abbonamenti studenti al trasporto pubblico locale

PROCIDA – Una buona notizia, per studenti e famiglie, arriva da Lucia Mameli che, in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *