Home > scuola > Procida: Alternanza scuola lavoro, risultati positivi

Procida: Alternanza scuola lavoro, risultati positivi

PROCIDA – Martedì 22 maggio, presso la Biblioteca dell’ITS Francesco Caracciolo – Giovanni da Procida, si sono riuniti in seduta congiunta il Comitato Tecnico Scientifico ed il Comitato Scientifico per l’approvazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro predisposti rispettivamente dal Collegio Docenti per le studentesse e gli studenti del Nautico e degli indirizzi liceali, scientifico, scienze umane e linguistico.

La Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Saletta Longobardo, la vicepreside prof.ssa Chiara Lubrano e i docenti referenti proff Mario Carabellese e Pasquale Cerase, funzioni strumentali per il progetto di alternanza scuola lavoro, hanno accolto i numerosi membri ed ospiti protagonisti di una significativa analisi dei percorsi realizzati nel primo triennio dell’applicazione della Legge di Riforma n.107, nota come legge sulla “Buona Scuola”.

Alla presenza del Prof. Ruocco, dell’Ufficio Scolastico Regionale di Napoli, dell’avv. Antonio Carannante, in rappresentanza del Comune di Procida, si è aperto il confronto con il cap. Pasquale Sabia, da anni membro del CTS per l’approvazione e la realizzazione dei Corsi Direttivi per i marittimi, il comandante Sorrentino e la dott.Bruno presenti per la società di navigazione Grimaldi Lines, il comandante Salvemini in rappresentanza società di navigazione “Perseveranza S.P.A.” del dott. Giuseppe D’Amato, la dott.ssa Raffaella Salvemini in rappresentanza del CNR, il comandante Sacco per la Capitaneria di Porto di Procida, la Dirigente Scolastica  ha introdotto il concetto di alternanza scuola lavoro come metodologia didattica per un autentico orientamento formativo alla scoperta della propria identità nei contesti economico-sociali post diploma.

I referenti Proff. Mario Carabellese e Pasquale Cerase hanno illustrato le attività svolte riferendo le osservazioni e le richieste degli studenti raccolti durante un’apposita riunione con i rappresentanti degli studenti.

Il progetto “TROVIAMO I PUNTI CARDINALI “disponibile sul sito dell’istituto, comprende le attività afferenti alla filiera marittima, “Stage a bordo, presso Porto Turisticoe Circolo Velico, visite agli impianti Fincantieri di Monfalcone”, stage presso impianti  WARTSILIA di Trieste e Napoli, percorsi di ricerca storica per conoscere e salvaguardare le proprie radici culturali essendo l’istituto inserito nella Rete delle scuole UNESCO, stage in lingua inglese , stage informatici, attività di promozione del territorio con il Comune in occasione delle manifestazioni “Omaggio a Procida” per offrire ad ogni alunno un ventaglio di opportunità educative secondo i profili professionali ISFOL della regione Campania.

Dalla discussione è emerso la positività del tavolo che permette di compensare, con una progettazione di interventi e attività secondo protocolli di intesa sottoscritti dall’Istituto, i vuoti lasciati dal legislatore soprattutto nel campo marittimo dove i bisogni professionali del settore non trovano riscontro in una normativa adeguata e snella in grado di competere con gli altri paesi a danno dei lavoratori.

«Si è trattato – sottolinea la dirigente scolastica prof.ssa Maria Saletta Longobardo – di una mattinata di lavoro molto costruttiva per le future attività di alternanza scuola lavoro destinate a tutti gli indirizzi dell’istituto in modo da salvaguardare le esigenze formative degli studenti in relazione ai possibili inserimenti post diploma sia nel mondo del lavoro, sia in quello universitario».

Potrebbe interessarti

Convocata Consulta delle Associazioni e del Volontariato

PROCIDA – L’Assessore Nico Granito e la coordinatrice Lucia Mameli hanno convocato per il giorno …

Un commento

  1. L’alternanza scuola-lavoro consiste nella possibilità reale di partecipare, già da studenti a quella che sarà la definitiva formazione professionale, collegata allo sviluppo delle proprie possibilità di inserimento . Va considerata essenziale e introdotta senza esitazioni nel percorso scolastico . In ogni possibile settore dovrebbe avere seguito, impegnando le risorse presenti in maniera che ogni percorso formativo abbia buon esito .
    Questo innovativo e ovvio sistema di inserimento professionale e sociale è l’unico in grado di garantire una esauriente e concreta formazione di partenza .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *