Home > Procida Blogolandia e Carta: “Obiezione di coscienza”.

Procida Blogolandia e Carta: “Obiezione di coscienza”.


Clicca qui per leggere il sommario e se vuoi leggere l’edizione di Carta di oggi martedì 3 febbraio, scarica il pdf [ 844.2 KB]

Editoriale di Anna Pizzo

“Obiezione di coscienza”

Non pensavo di dover arrivare a invocare l’obiezione di coscienza, ma quello che è accaduto al senato non concede alternative. Con l’approvazione dell’emendamento sulla sicurezza in cui si prevede che i medici denuncino gli immigrati cosiddetti «clandestini» ancorché ammalati è stata scritta, «una delle pagine più vergognose della storia della repubblica italiana». Lo ha detto il responsabile immigrazione dell’Arci, Filippo Miraglia, che suggerisce ai medici di rifiutare la delazione affiggendo davanti a ogni ambulatorio un cartello con su scritto: «Qui non si denuncia nessuno».
La legge sull’interruzione di gravidanza contemplò l’obiezione di coscienza per motivi etici ma certo non si aspettava che tali principi venissero usati dal Vaticano per selezionare quali medici far lavorare nelle proprie cliniche e negli ospedali privati. Ora siamo a una situazione esattamente rovesciata e sarà difficile per qualsiasi medico calpestare l’etica e la professione al tempo stesso al punto da denunciare un cittadino ammalato «colpevole» solo di non essere in regola con il permesso di soggiorno.
Senza contare che il Lazio, «sovrano» in materia di sanità, ha approvato in luglio una legge che ribadisce come i cittadini stranieri migranti abbiano esattamente gli stessi diritti dei cittadini «nativi» [anche se neppure questa definizione è più calzante perché ci sono, eccome, discriminazioni tra nativi e nativi], compreso il diritto alla salute. Conseguenza? Si prevede che la Regione Lazio e molte altre saranno costrette a impugnare la legge nazionale che viola apertamente la Costituzione, la riforma del titolo quinto e le normative europee.

www.carta.org

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *