Home > Procida Blogolandia e Carta: “Sei mesi”

Procida Blogolandia e Carta: “Sei mesi”

Clicca qui per leggere il sommario e se vuoi leggere l’edizione di Carta di oggi venerdì 20 febbraio, scarica il pdf [727.1 KB]

 Editoriale “Sei mesi”

Ti chiami Ahmed, come un qualunque Paolo italiano. Sei marocchino, hai 22 anni e ti hanno chiamato a prestare il servizio militare: sai già che ti manderanno a far la guardia al nulla, ad impugnare un fucile in cima a un muro che trancia il deserto per tenere lontani i Saharaoui dalla loro terra, che il tuo paese ha occupato. Allora decidi di emigrare, di andare in Europa a spendere il tuo diploma di elettrotecnico, a cercare un’altra vita. Riesci a non annegare nello Stretto di Gibilterra e arrivi in Spagna, ma siccome hai uno zio a Verona, in Italia, prosegui fin lì. In Veneto cerchi un lavoro e lo trovi in una ditta di forniture elettriche. Ma una sera una ronda di tipi in camicia verde ti blocca, chiamano la polizia, tu non hai il permesso di soggiorno – non potresti averlo, anche volendo – e quindi ti chiudono in un centro di identificazione ed espulsione. Naturalmente non vuoi far sapere che sei marocchino, se ti rimandano lì ti aspetta non il deserto del Saharaoui, ma una cella, e le carceri locali non sono famose per il rispetto dei diritti umani. Nel centro resti sei mesi, il massimo possibile, poi ti espellono in Tunisia: in fondo gli arabi sono tutti uguali. A Tunisi lavori duramente per pagarti un passaggio verso l’Italia, a Lampedusa ti mettono in un altro centro, tu partecipi a una rivolta e vieni arrestato, perciò finisci nelle carceri italiane, che non sono famose per il rispetto dei diritti umani. Quando finalmente impari la lingua del paese che ti ospita, scopri che quel che ti capita assicura la sicurezza degli italiani, e ti chiedi: non era meglio per tutti se facevo l’elettricista?

www.carta.org

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *