Home > Calcio > Procida-Ischia 3-0. Il Procida ribalta il risultato dell’andata e ipoteca il passaggio del turno

Procida-Ischia 3-0. Il Procida ribalta il risultato dell’andata e ipoteca il passaggio del turno

PROCIDA – Una “remuntada” a tutti gli effetti come si usa dire in questi casi, il Procida Calcio reduce dal risultato di 2-1 della gara di “andata” di Coppa Italia, ribalta la situazione con l’Ischia Calcio, demolendola allo “Spinetti” per 3-0. Succede tutto nel primo tempo con un approccio aggressivo dei biancorossi a dimostrazione della maggior voglia e determinazione nel proseguire il proprio cammino in Coppa Italia Promozione.
INIZIA IL MATCH: Pronti via ed è subito Raffaele Pianese dopo neanche 60 secondi a ricevere palla in area di rigore si gira col mancino e calcia ma la palla termina di poco fuori. Al 2’ risposta degli ospiti con Mazzella, ma Lamarra risponde presente. Partita che parte subito a ritmi alti,complice la voglia di entrambe le compagini di ipotecare il turno, al 6’ è ancora il Procida a farsi avanti questa volta con un brillante Di Lorenzo che serve Saurino, il regista biancorosso non riesce però a battere Tufano. Al 12’ prosegue l’assedio biancorosso questa volta con l’altro cervello di centrocampo Antonio Napolitano che dall’interno dell’area di rigore calcia un siluro che scheggia il palo e termina fuori la porta di Tufano, brivido per l’estremo difensore dell’Ischia. Al 17’ ancora Procida, ancora con Saurino che calcia da fuori area ma Tufano si distende e respinge in calcio d’angolo. Proprio su questo calcio d’angolo Ciro Saurino stacca bene di testa e questa volta fa centro dopo essersi avvicinato poco prima, è 1-0 per il Procida, la sblocca Saurino. Al 25’ il Procida sulle onde dell’entusiasmo cerca di mandare al tappeto l’Ischia e ci prova con Cibelli che si accentra e calcia, ma la sfera termina fuori. Al 30’ cerca di rispondere l’Ischia con Mazzella e De Luise M. che scambiano tra loro ma non riescono a rendersi pericolosi nei pressi della porta di Lamarra. Al 31’ azione spettacolare dei biancorossi trascinati da un’ottima prestazione del classe 2001 Giovanni Di Lorenzo, esordio e prestazione nettamente sopra le righe per lui, il giovane 7 biancorosso serve Pianese che è solo davanti Tufano che però para col piede e salva i suoi. Al 38’ però il Procida produce gioco e azioni da gol ed il gol arriva, questa volta con un autentico gioiello di Raffaele Pianese che non poteva scegliere modo migliore per presentarsi anzi, ripresentarsi(dopo 8 anni) ai tifosi procidani. L’attaccante biancorosso calcia al volo col mancino e trafigge Tufano che non può far nulla su questo siluro calciato da Pianese, è 2-0 per i padroni di casa. Vola il Procida sulle ali dell’entusiasmo ed a proposito di gioielli, ne regala un altro il solito Gio Cibelli con un tiro a giro che termina sotto l’incrocio ed è addirittura 3-0, secondo gol da cineteca allo Spinetti in appena 3 minuti ed è il probabile colpo del KO per l’Ischia. Termina la prima frazione di gioco su queste ultime due fiammate biancorosse e si va al riposo sul risultato di 3-0, può essere soddisfatto dell’approccio e del risultato Mister Iovine.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Seconda frazione di gioco che come inevitabile che sia avanza a ritmi più blandi con il Procida che non ha più alcuna ragione per alzare ritmi e spingere sull’acceleratore forti del triplo vantaggio. L’Ischia però non ci sta e cerca di accorciare le distanze, ci prova al 9’ con Mazzella ma Lamarra dice di no. I ragazzi di Mister Iovine però restano aggressivi e concentrati e, seppure ad intensità minore, proseguono con il solito pressing ormai vero e proprio marchio di fabbrica della compagine biancorossa. Tanti cambi da una parte e dall’altra complice le tante energie spese in campo, inevitabile l’ingresso di forze fresche. Altra nota lieta per i biancorossi sono le ottime risposte avute da chi è subentrato, su tutti Muro e Costagliola L. e Mammalella, tre titolari a tutti gli effetti. Al 15’ ancora Mazzella a cercare di sbloccare il risultato per i suoi ma il suo tiro termina fuori. Attorno la mezz’ora e dopo qualche svarione difensivo, il Procida capisce che il cronometro ed il risultato sono dalla loro parte e cominciano a gestire con intelligenza e qualità il risultato. Un poco di nervosismo e qualche ammonizione da una parte e dall’altra. Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro decide che va bene così e manda tutti sotto la doccia. Vince e convince il Procida, secondo 3-0 dopo quello di campionato contro l’Oratorio Don Guanella Scampia sempre allo “Spinetti”, non poteva dunque iniziare nel migliore dei modi il cammino biancorosso che vanno avanti in Coppa Italia Promozione e ripartono con fiducia verso il prosieguo di campionato.
PROCIDA CALCIO: Lamarra, D’Orio(75’ Mammalella), Annunziata, Saurino, Micallo, Russo, Di Lorenzo(50’ Varone), Napolitano(60’ Muro), Pianese(83’ Vanzanella), Costagliola A.(65’ Costagliola L.), Cibelli.
A disposizione: Lubrano W., Peluso, Barone, Sammartano.
Allenatore: Iovine Giovanni.
ISCHIA CALCIO: Tufano, Sirabella, Di Maio(85’ Napoleone), Accurso, Del Deo, Iacono, Invernini(46’ Monaco), Di Spigna(88’ Trani L.), Mazzella, De Luise V. (55’ Fondicelli), De Luise M. (70’ De Simone).
A disposizione: Balestrieri, Trani D.
Allenatore: Bilardi Ciro.
ARBITRO: Maresca Mattia – Napoli.
ASSISTENTI: Massa Vincenzo – Torre Del Greco ; Arenga Edoardo – Ercolano.
AMMONITI: Napolitano, Russo, Varone (Procida) ; De Luise M., Di Spigna, Del Deo (Ischia).
RETI: 18’ Saurino, 38’ Pianese, 40’ Cibelli.

Potrebbe interessarti

Procida, Giornata Mondiale dei Prematuri

PROCIDA – L’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessore alle Politiche Sociali Sara Esposito, intende accogliere e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *