Procida “Isola Bella”: e questo?

Lo scorso anno, pochi giorni dopo l’insediamento della nuova amministrazione Capezzuto venne lanciato lo slogan “Procida Isola Bella”. A dover rendere l’sola di Procida più bella e gradevole; una ordinanza la n. 53 con la quale si faceva obbligo ai cittadini, proprietari e conduttori dei fondi e dei fabbricati prospicienti la pubblica via di tenere regolate le siepi vive in modo tale da evitare ogni possibile disagio e pericolo di carattere igienico-ambientale , salvaguardare il decoro urbano e l’immagine dell’isola in generale, e garantire la normale percorribilità veicolare e pedonale delle strade.

“La parola d’ordine sarà: tolleranza zero” spiegava allora, Fabrizio Borgogna neo assessore al turismo alla comunicazione e al decoro urbano. Ognuno dovrà svolgere il proprio ruolo: i cittadini dovranno rispettare le regole, mentre noi amministratori dovremo garantire una gestione efficace ed efficiente della macchina comunale. Siamo sicuri che a breve questa linea dura ci ripagherà in termini di soddisfazioni”.

Detto questo, ci chiediamo di chi sia questo “Casatiello” che si trova in località Chiaiolella, sul lungomare Cristoforo Colombo, in una zona che, in modo particolare d’estate, è il cuore del turismo isolano. Vuoi vedere che il proprietario è proprio il Comune di Procida?

A questo punto non sappiamo dopo quasi un anno  trascorso da quel provvedimento quali soddisfazioni  l’assessore Borgogna abbia ricevuto dalla “linea dura”. La speranza e l’auspicio è che i cittadini non emulino l’esempio del Comune.

Potrebbe interessarti

Procida: Tutto pronto per la 59° edizione della Fiera del Libro

PROCIDA – Tutto pronto per il via della 59° edizione della Fiera del Libro, oramai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *