Home > Procida la giunta è in crisi. Un vero terno al lotto

Procida la giunta è in crisi. Un vero terno al lotto

La Giunta Comunale di Procida è in crisi. In molto sono a dire che gli uomini guidati dal Sindaco Gerardo Lubrano Lavadera non mangeranno il più classico dei dolciumi pasquali: la colomba. Infatti, nei giorni scorsi la casa comunale con tutti i suoi 90 impiegati è stata scossa dalle urla furibonde dell’assessore alle attività produttive, Salvatore Costagliola, nei confronti del primo cittadino. Qualcuno dei presenti dice che si è arrivati addirittura alle mani. E se così fosse, la Giunta Lubrano non avrebbe più ragion d’esistere stante la gravità dell’atto.

I dipendenti e gli assessori che hanno assistito all’accaduto nicchiano: c’è chi fa finta di non sapere e chi dice che si è trattato solo di un acceso “scambio di opinioni”. Solo qualcuno – chiedendo il più completo anonimato – si sbilancia chiarendo che si è trattata di una discussione dai toni forti, tanto per usare un eufemismo, che ha rasentato l’uso delle mani. Non è del tutto chiaro il motivo del contendersi.

Sembra che l’assessore Costagliola abbia rivendicato maggiore autonomia o, meglio, abbia accusato il Sindaco di essere stato scavalcato nell’ambito delle deleghe a lui assegnate (caccia, pesca, agricoltura, ambiente, ndr). Il tutto è avvenuto intorno alle ore 12:00 nella stanza della segreteria del Sindaco e le urla si sono protratte per circa 15 minuti.

Subito dopo, tra i visi impalliditi ed imbarazzati, allo stesso momento, degli assessori presenti, è arrivato un medico dell’ASL per un presunto malore del Sindaco Lubrano. Cosa succederà nei prossimi giorni non si sa. Il Sindaco deciderà di dimettersi visto che già da tempo vegeta su una maggioranza risicata che si mantiene sul voto di un solo consigliere o ritirerà le deleghe all’assessore Costagliola facendo, contemporaneamente, campagna acquisiti nelle file della minoranza per tenere in vita la sua amministrazione fino al 2010, anno in cui scadrà il mandato?

Nel frattempo i procidani esorcizzano l’accaduto con il gioco del lotto. I numeri consigliati sono 36 (il sindaco), 44 (l’assessore), 38 (le mazzate), 52 (il dottore).

www.ischiablog.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *