Home > Procida. La Regione Campania approva la Compagnia Regionale Marittima.

Procida. La Regione Campania approva la Compagnia Regionale Marittima.

Chiudiamo questo 2008 con quello che speriamo possa essere una buona notizia per la comunità isolana su di un argomento, quali i trasporti marittimi, che ha visto in prima linea le Istituzioni con il Sindaco Gerardo Lubrano, il delegato ai trasporti, Cap. Pasquale Sabia, le forze politiche, le associazioni di categoria, pendolari, studenti e tanti cittadini.
COMUNICATO STAMPA
Napoli, 31 dicembre 2008
DIODATO: “ SARA’ COSTITUITA LA COMPAGNIA REGIONALE MARITTIMA S.P.A.”
“ Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato su proposta del sottoscritto la istituzione (inserita all’art.15 commi 7-8-9 della Legge Finanziaria per il 2009 ) della Compagnia Regionale Marittima – CO.RE.MA. S.P.A. – in applicazione del comma 1 art. 57 del decreto legge n. 112/2008, convertito in legge con la n. 133/2008 e modificato dal decreto legge n. 185/2008.
Ciò – recita la proposta Diodato – in ossequio alla normativa nazionale ed a quanto disposto dalla Unione Europea attraverso il Trattato di Amsterdam, al fine di garantire regolari servizi verso porti che collegano comunità periferiche con la regione stessa, nonché assicurare rotte poche servite e considerate vitali per lo sviluppo socio-economico della Campania, nel rispetto del principio della continuità territoriale.”
INIZIA COSI’ LA DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIERE REGIONALE PIETRO DIODATO COMPONENTE DELLA COMMISSIONE TRASPORTI, CHE CONTINUA:
“La Giunta Regionale con proprio atto – si legge nel dispositivo di legge – definisce l’organizzazione, la partecipazione societaria, le modalità di funzionamento della Compagnia Regionale Marittima S.P.A.
La proposta prevede un primo stanziamento di un milione di euro per la fase di avvio.
Si tratta di un grande risultato – continua Diodato – conseguito grazie al sostegno delle popolazioni isolane, dei Sindaci delle isole, dei rappresentanti di categoria e delle associazioni dei cittadini, che hanno costantemente fatto sentire la necessità di un provvedimento che, da un lato si rendesse disponibile ad acquisire il ramo Caremar in via di trasferimento dallo Stato alla Regione Campania, dall’altro garantisse gli interessi isolani di fronte ad una azione da parte dell’armamento privato che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nel provvedimento di avvio dell’istruttoria a carico delle società marittime private per violazione delle norme sulla concorrenza, su segnalazione dei Comuni e delle associazioni degli utenti, ha definito in questo modo:
dall’esame dei fatti segnalati e della documentazione in atti sembrano emergere elementi idonei a far presumere l’esistenza di un coordinamento tra le principali imprese che offrono il servizio di trasporto passeggeri nei golfi di Napoli e Salerno, suscettibile di alterare sensibilmente le condizioni di concorrenza nel mercato interessato, in un contesto regolamentare che lascia comunque spazio all’adozione di condotte autonome da parte delle imprese.
L’obiettivo principale – conclude Diodato – rimane una società pubblica che preveda la partecipazione di quote anche da parte dei comuni isolani e successivamente l’acquisizione di quote da parte di privati e consorzi di operatori turistici”.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *