Home > Procida. L'aministrazione comunale ha poche idee e molto confuse(seconda parte)

Procida. L'aministrazione comunale ha poche idee e molto confuse(seconda parte)

Comunicato stampa (seconda parte)La seduta di Consiglio Comunale del 7 luglio annoverava tra gli argomenti più importanti l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2009. Il gruppo “La Svolta”, coerentemente al suo percorso elettorale, ha espresso voto contrario precisando altresì come il banco di prova più delicato per l’Amministrazione Capezzuto sarà il prossimo appuntamento consiliare (fissato per il giorno 16 luglio alle ore 16:00) dove sarà discusso ed approvato il Bilancio Preventivo 2010, momento in cui si capirà in modo inequivoco se questa Giunta e questa maggioranza vorranno seriamente dar seguito ai continui appelli alla “discontinuità” col passato che fin dalla prima seduta di Consiglio Comunale il Sindaco ha posto a baluardo del suo quinquennio amministrativo (anche con un pizzico di ingratitudine e cattivo gusto nei confronti del suo vecchio Sindaco, neo Presidente di Isola di Procida Navigando). Inutile dire che la maggioranza ha votato in modo compatto il consuntivo 2009 ad eccezione dell’Assessore Maria Capodanno che si è invece astenuta, gesto comprensibile in quanto la stessa si rese protagonista l’anno scorso, in sede dell’approvazione del Preventivo 2009, di una relazione molto critica allo stesso….ma all’epoca ricordiamo che sedeva nei banchi dell’opposizione.Registriamo che questo importante momento amministrativo si è svolto in un clima surrealmente compassato, quasi che questo delicato adempimento fosse più che altro una pratica da sbrigare nel minor tempo possibile, invece che un prezioso momento per capire seriamente in che condizioni si trovano le casse comunali. Confidiamo che la maggioranza e la Giunta siano più propositive e brillanti la prossima volta quando, per l’appunto, si discuterà del Bilancio Preventivo 2010, augurandoci sin d’ora che venga messa in pratica una vera e propria “operazione verità” sui conti del Comune parlando in modo chiaro (una volta tanto) alla cittadinanza che ha il diritto di conoscere le cose come stanno veramente. Su questo punto ovviamente ritorneremo nelle prossime settimane.Ritornando al Consiglio del 7 luglio, in merito alla discussione della Mozione sulla rimozione dei cassonetti interrati, a seguito di precise domande avanzate all’Assessore competente da parte del capogruppo Avv. Mariano Cascone, si è finalmente chiarito in via definitiva che è obiettivo dell’Amministrazione è tentare di recuperare questi cassonetti, da destinare alla raccolta di plastica, carta e metallo, con esclusione dell’umido. Il Consiglio ha poi deciso di rinviare alla competente Commissione Consiliare per meglio approfondire l’argomento.Grazie ad una specifica richiesta da parte del gruppo “La Svolta”, la maggioranza si è impegnata a dar seguito concreto al progetto di raccolta “porta a porta” come obiettivo strategico per la raccolta differenziata; ovviamente nei prossimi mesi valuteremo se a tale intendimento saranno seguiti fatti concreti.Si registra però un certo imbarazzo dell’Amministrazione circa una specifica domanda fatta sempre dall’Avv. Cascone, che ha chiesto una parola chiara in merito alla possibilità (da più cittadini sollevata) che alcuni cassonetti interrati siano ad oggi ancora pieni di rifiuti che mai sono stati rimossi da quando gli stessi sono stati chiusi e sigillati. Per dovere di verità va detto che la risposta dell’Amministrazione non è stata affatto chiara sull’argomento, e che quindi questa eventualità non è stata esclusa con certezza. La prossima settimana dovrebbe essere pronta una relazione definitiva sull’argomento e aspettiamo con ansia di leggerla attentamente, poiché se dovesse essere confermata questa ipotesi si profilerebbero rischi per la pubblica salute che andrebbero approfonditi seriamente e denunciati con forza.Infine, come ampiamente anticipato dall’Ufficio di Presidenza già allo scorso Consiglio, è stata dichiarata irricevibile la richiesta di discussione in merito all’acquisto, da parte del Comune, della maggioranza delle azioni della società Isola di Procida Navigando, richiesta avanzata dal gruppo “Insieme per Procida”, in quanto la stessa questione è stata già deliberata dal Consiglio circa 1 mese fa su proposta del gruppo “La Svolta” per il tramite del capogruppo Avv. Mariano Cascone e votata anche da tutta la maggioranza, con l’incomprensibile voto di astensione da parte proprio del gruppo di “Insieme per Procida”.Gruppo “La Svolta”

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *