Procida: L’Amministrazione Comunale scrive ai cittadini

Care concittadine, cari concittadini,

stiamo vivendo un’emergenza nazionale, complessa e delicata allo stesso tempo. L’obiettivo è contenere il diffondersi del COVID-19 (Corona Virus) che pone la nostra comunità di fronte a una sfida inedita. Stiamo fronteggiando questa situazione con accortezza e senso di responsabilità. Mai come in questo momento è importante che la responsabilità venga vissuta collettivamente.

Il Governo ha varato le misure per contenere il contagio con un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Campania ha adottato diversi provvedimenti. Tuttavia per renderle ancora più efficaci è opportuno e necessario che ognuno di noi assuma, nella propria quotidianità, comportamenti che siano assolutamente rispettosi delle raccomandazioni in esso contenute.

Pertanto ricordiamo:

– chi fa rientro nel nostro territorio, proveniente dalla Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia e Novara e comunque dalle zone più esposte al contagio, ha l’obbligo di comunicarlo al Comune (sindaco.procida@asmepec.itsindaco.procida@libero.it)  e al medico di base; nonchè di osservare la permanenza in casa con isolamento fiduciario per due settimane evitando contatti sociali;

– la cittadinanza tutta è invitata ad evitare assembramenti, luoghi affollati o contatti ravvicinati;

– gli anziani e i soggetti deboli sono sollecitati a limitare le uscite di casa se non per estrema necessità.

Ribadiamo:

–          l’importanza del rispetto assoluto delle norme sulle distanze individuali (almeno 1 metro) in tutte le attività del quotidiano (esercizi commerciali, ristorazione, bar);

–          che in caso di comparsa di sintomi simili all’influenza, va avvertito immediatamente il medico di base evitando di recarsi al Pronto Soccorso.

È fondamentale comunque non farsi sopraffare da eccessivi allarmismi. Con le dovute accortezze e sempre nel rispetto dei comportamenti indicati, è possibile continuare a svolgere la propria vita sociale, in particolar modo all’aperto.

Siamo chiamati a una prova di maturità e siamo certi che la nostra comunità saprà affrontare al meglio questa situazione facendo prevalere in ogni luogo e in ogni momento il senso di responsabilità e il rispetto delle norme.

Un comportamento corretto, responsabile e accorto, è fattore necessario a tutelare un bene primario: la salute di tutti.

L’Amministrazione Comunale

Potrebbe interessarti

La terapia della lettura

Di Michele Romano Durante il nostro excursus di esperienze nel vasto universo delle biblioteche, ci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *