Home > Procida. Manifesto dell’amministrazione comunale. “Dalla parte dei cittadini. La verità sula raccolta differenziata”

Procida. Manifesto dell’amministrazione comunale. “Dalla parte dei cittadini. La verità sula raccolta differenziata”

Siamo alle solite! La sinistra irresponsabile fomenta polemiche e disinformazione!

Il comitato “cittadinanza attiva” travestito da supporto informativo dimostra con l’ultimo manifesto di volere solo combattere per il potere amministrativo chiedendo, senza alcuna conoscenza della legge, il Commissario per il Comune.

Tale richiesta, infatti, oltre ad essere infondata in base all’ultima legge, approvata all’unanimità su proposta del PD, non trova fondamento nella realtà e provoca disorientamento tra i cittadini.

Invece, il Comune di Procida pur tra mille difficoltà, create soprattutto dal disastro ambientale ed economico in cui la Regione Campania è sprofondata per la cattiva gestione di oltre quindici anni di strapotere Bassoliniano, ha approvato un progetto di raccolta differenziata che prevede:

a) l’ allestimento dell’isola ecologia attrezzata con il contributo della Provincia di Napoli, che contribuirà significativamente alla riuscita delle attività di selezione dei materiali recuperati attraverso la raccolta differenziata;

b) la realizzazione di attività compatibili con le risorse e le strumentazioni disponibili al fine di conseguire l’obiettivo almeno del 35% di R.D. nell’anno 2009, compresa l’incentivazione per la riduzione a monte dei rifiuti (frazione organica – umido);

c) l’avvio nei prossimi giorni, di concerto con il CONAI, di idonea campagna di informazione per migliorare il servizio di raccolta differenziata  delle seguenti tipologie di rifiuti urbani e assimilati: “multi materiale leggero plastica/metalli”, carta e cartone, vetro, ingombranti e beni durevoli.

Questi i fatti che smentiscono le false informazioni messe in circolazione,  per cui il bilancio delle attività finora svolte può senz’altro ritenersi soddisfacente e  lascia ben sperare che, con l’indispensabile contributo di tutti i cittadini, potranno essere raggiunti i risultati programmati assicurando una migliore pulizia ed il decoro della nostra isola a cui tengono tutti i procidani in buona fede!

Altro che “ cittadinanza attiva” ! visto che le loro azioni sono dirette a creare solo disinformazione e disorientamento tra i cittadini, invece di contribuire ad accrescere i senso civico e  l’ attenzione per l’igiene del territorio, ci permettiamo di consigliare al comitato locale un cambio di ragione sociale in “CITTADINANZA PASSIVA”!!!!

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *