Home > Procida: Maurizio Mastrini e la musica all’incontrario.

Procida: Maurizio Mastrini e la musica all’incontrario.

Continua a ritmo incessante il “Viaggio nell’isola del Postino”, progetto promosso dal Comune di Procida – Assessorato al Turismo – e finanziato dalla Regione Campania, iniziativa che dal 9 al 29 ottobre, attraverso visite guidate, proiezioni di film e documentari, concerti, percorsi enogastronomici cercherà di promuovere, in un periodo di bassa stagione, le bellezze dell’isola di Graziella attraverso le varie produzioni cinematografiche che si sono susseguite sul territorio dal 1952 ai nostri giorni (“Graziella”; “Morgan il pirata”; “Detenuto in attesa di giudizio”; “Il talento di Mr Ripley”; “Francesca e Nunziata” e tanti altri).
Questa sera, nell’ex chiesa di San Giacomo con inizio alle ore 19,00, l’assessore Fabrizio Borgogna propone il concerto di Maurizio Mastrini, pianista umbro, che ha una dote ovvero eseguire brani al contrario, leggendo lo spartito dall’ultima alla prima nota. La sua grande tecnica, il suo essere un unicum con lo strumento (da questo punto di vista per avere una maggiore sensibilità dei pedali del pianoforte si esibisce a piedi nudi), sempre alla ricerca di emozioni in ogni suono, ne fanno, poi, uno dei maggiori esponenti musicali internazionali della nuova generazione.
Maurizio Mastrini ha iniziato a suonare giovanissimo con percussioni costruite artigianalmente nel laboratorio di fabbro del padre e ha proseguito al conservatorio. L’ispirazione di suonare al contrario, come sostiene lo stesso artista, gli è venuta in sogno. “Stavo cercando brani per rinnovare il repertorio concertistico ma non ne venivo a capo – dice Mastrini – poi ho sognato Bach che mi diceva <>. Così ho fatto e ho scoperto che nascevano melodie fantastiche, irriconoscibili e bellissime. All’inizio mi sono sentito non poco spaesato perché non è facile andare dalla fine all’inizio – prosegue Mastrini – poi mi sono abituato. Suonare in queste condizioni funziona sempre, con qualsiasi brano, e io non cambio nulla, rimango fedele alla scrittura.”. Unico precedente al Mondo, precisa Mastrini, “è costituito da Paul Hindemith, autore tedesco del ‘900, che ha scritto un brano che fa parte del Ludus tonalisprima in un senso poi nell’altro.”
“Nel mentre – dice soddisfatto l’assessore al turismo Fabrizio Borgogna – nonostante le condizioni meteo non siano state sempre clementi costringendo l’organizzazione ad alcuni spostamenti di location, in queste settimane, ogni mattina girano per le stradine dell’isola anche numerosi visitatori con fotocamera al collo che giungono appositamente a Procida per partecipare al concorso fotografico “Procida, un set alla luce del sole” che mette in palio, tra l’altro, soggiorni-vacanza offerti dagli hotel Tirreno Residence, La Suite e Savoia.”

Potrebbe interessarti

TRAMAR, mostra d’arte brasiliana alla Galleria del Mare

PROCIDA – Elementi fondamentali nella vita. Intrecciar trame con l’ordito. Un tessuto per connettere. TRA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *