Home > procida > Procida-OratorioDonGuanella 3-0. Il Procida vince e convince alla prima di campionato

Procida-OratorioDonGuanella 3-0. Il Procida vince e convince alla prima di campionato

PROCIDA – “Tre” come i gol del Procida quest’oggi ai danni dell’Oratorio Don Guanella Scampia, “tre” come dunque i punti portati a casa dai ragazzi di Mister Iovine. I biancorossi archiviano la prima di campionato con uno schiacciante esordio casalingo, confermandosi impenetrabili in difesa, con qualità a centrocampo ed anche spietati in attacco.
INIZIA IL MATCH: Al 3’ è subito il solito L.Costagliola a rendersi pericoloso con una giocata solitaria che però non riesce a trafiggere l’estremo difensore ospite. Al 7’ risposta del Don Guanella con Feniello che calcia ma blocca Lamarra. Al 9’ buona sponda di testa di Trani, il giovane difensore classe ’99 trova Micallo che però non riesce a ribattere in rete. Al 15’ inizia ad ingranare l’asse L.Costagliola-Cibelli-Pianese, il talentuoso Cibelli trova con un fantastico assist Pianese, il nuovo attaccante procidano colpisce ma respinge Monteleone, ma inizia a far intravedere lampi di classe il nuovo attaccante procidano Raffaele Pianese, tornato sull’isola dopo 8 anni e giocatore di categoria che di certo non scopriamo oggi. Al 20’ timida reazione degli ospiti con Sommella che buca la retroguardia biancorossa ma esce con i soliti tempi giusti Lamarra che sventa il pericolo. Al 26’ ennesima ottima giocata di Fabrizio Muro che conquista palla, supera due avversari e serve L.Costagliola che però non riesce a colpire in rete, ottima però la pressione biancorossa capitanata da un inesauribile Muro. I padroni di casa continuano a premere sull’acceleratore ed al 30’ ci pensa il solito Giovanni Micallo a fare 1-0 agganciando il pallone in area e battere Monteleone, il capitano biancorosso si conferma l’”uomo dei momenti decisivi”, sempre pronto a caricarsi la squadra sulle spalle. Al vantaggio biancorosso gli ospiti sembrano subire il colpo ed i biancorossi cercano di approfittarne, al 39’ ci prova Pianese con un siluro calciato da fuori area, questa volta si fa trovare pronto Monteleone. Poco dopo, al 43’ è ancora un ispiratissimo Raffaele Pianese a rendersi pericoloso, questa volta con una delizia da fuori area, pallonetto a scavalcare Monteleone che però termina sulla traversa, sarebbe stato un vero e proprio eurogol per l’11 biancorosso che ad ogni giocata mostra la sua palese classe ed eleganza, oltre che intelligenza nella giocata. Termina 1-0 la prima frazione di gioco con i biancorossi che dominano il campo e forse avrebbero meritato anche il doppio vantaggio.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Seconda frazione di gioco che cala inevitabilmente di ritmo, causa il caldo asfissiante quest’oggi allo Spinetti ma i ragazzi di Iovine, seppure con ritmo leggermente più blando, continuano a pressare a tutto campo e grazie al subentrato Napolitano cominciano anche a palleggiare con più disinvoltura. Fondamentale l’ingresso del centrocampista Antonio Napolitano che impiega pochi minuti per prendersi le chiavi del gioco biancorosso. Al 4’ proprio il neoacquisto Napolitano calcia da fuori ma para Monteleone. All’8’ cerca di rispondere l’Oratorio Don Guanella con Napolano che recupera il pallone e va in solitaria verso la porta di Lamarra, si fa trovare pronto e reattivo però l’estremo difensore biancorosso. A circa mezz’ora dalla fine del match, calano i ritmi e aumentano i falli e l’agonismo allo Spinetti, oltre le tante sostituzioni da una parte e dall’altra per inserire forze fresche. Gli ospiti non riescono però ad impensierire seriamente la retroguardia biancorossa che si conferma come lo scorso anno una difesa quasi impenetrabile ed al 35’ sferrano addirittura quello che probabilmente è il colpo del KO. Ci pensa infatti Cibelli a raddoppiare con un’azione solitaria e illuminante delle sue che buca la retroguardia ospite e in area di rigore calcia sotto le gambe di Testa(subentrato a Monteleone), tiro che termina in rete ed è 2-0 meritato che sa di lucchetto al match per il Procida. Cerca la timida reazione il Don Guanella che attacca gli ultimi 10 minuti ma il Procida non solo resiste ma colpisce anche in contropiede, ripartenza che parte da un perfetto di rinvio di Lamarra che termina tra i piedi del solito Cibelli che entra in area di rigore alza la testa dà uno sguardo a Testa e lo fredda per la seconda volta, è doppietta per Cibelli ed è 3-0 per il Procida.
Termina dunque 3-0 allo “Spinetti”, risultato e prestazione che può solo far piacere a Mister Iovine con il Procida Calcio che non solo conferma tutto quello che di buono ha costruito lo scorso anno ma dimostra di aver aggiunto anche elementi fondamentali per il rafforzamento della rosa, elementi che già da oggi sembrano perfettamente inseriti nei precisi meccanismi biancorossi.
PROCIDA CALCIO: Lamarra, Lubrano V., Trani(46’Napolitano),Micallo,Annunziata,Muro(90’Peluso),Saurino,Mammalella(70’D’Orio),Cibelli, L.Costagliola(71’Barone),Pianese(80’Vanzanella).
A disposizione: Lubrano W., De Sanctis, Sammartano.
Allenatore: Iovine Giovanni.
ORATORIO DON GUANELLA SCAMPIA: Monteleone(72’Testa),Arianiello(73’Puglisi),Napoli,Feniello,Giova,Candida,Cimmino,Landieri(55’Esposito S.),Napolano,Peluso(65’Serrao),Sommella(48’Aveta).
A disposizione: Luciano,Esposito C.,Cirillo,Ottaviano.
Allenatore: Polizio Alessandro.
 
ARBITRO: Oliva Vincenzo – Nocera Inferiore
ASSISTENTI: Galiero Giuseppe – Napoli ; Nazzaro Andrea – Napoli.
Ammoniti: Micallo, Muro, Barone (Procida); Feniello, Giova (Oratorio Don Guanella).
RETI: 30’ Micallo, 80’,90’ Cibelli.

Potrebbe interessarti

Le Stagioni dell’amore e del cuore

di Anna Rosaria Meglio Nella vita quante sono le stagioni dell’amore e del cuore? E’ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *