caremar e1441863248428
caremar e1441863248428

Procida: pendolari sballottati tra le biglietterie Caremar d’Ischia porto

PROCIDA – Nonostante stiamo nel mese di giugno, basta dello scirocco, per altro abbondantemente anticipato dai bollettini meteo, per fare andare nel pallone personale, di mare e di terra, della Caremar. A vivere minuti di “insana follia” sono stati un gruppo di lavoratori pendolari procidani, per lo più abbonati, i quali chiedevano solamente di far rientro a casa dopo il lavoro. Questi si recano alla biglietteria Caremar per fare il biglietto aliscafo gli viene detto che la partenza dell’aliscafo delle ore 13,00 per le avverse condizioni non è assicurata quindi, viene consigliato di prendere il traghetto delle ore 12,55 (per il quale viene emesso il relativo titolo di viaggio) in partenza da Ischia porto e non da Casamicciola.

Primo spostamento verso la biglietteria traghetti, dal lato opposto a quella aliscafi, dove, viene comunicato che il traghetto non parte per lo stesso motivo anche se, forse, sarà l’aliscafo ad effettuare la corsa.

Nuova transumanza verso il pontile aliscafi dove la partenza viene confermata. Tutto risolto? Niente affatto, perché il biglietto traghetto va sostituito ma non si può modificare ed i malcapitati pendolari sono “costretti” a pagare l’intero biglietto ordinario residente.

Certo in un mondo in cui tutto si muove in rete fa una certa specie raccontare episodi che forse neanche nei più malfamati porti dell’ultima periferia del globo, oramai, si verificano più.

Potrebbe interessarti

blank

Procida: Il Comune proroga al 31 dicembre 2024 le concessioni demaniali

PROCIDA – Anche per il 2024 non sono previsti i bandi e saranno salvaguardate le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *