Home > Procida: POIESIS iniziazione e sperimentazione musicale rivolta ai bambini

Procida: POIESIS iniziazione e sperimentazione musicale rivolta ai bambini

Il nuovo progetto dell’Associazione POIESIS PROCIDA ARTI E CULTURE ONLUS: iniziazione e sperimentazione musicale, rivolto ai bambini procidani delle scuole elementari e medie, parte dall’assunto che un’attività musicale ben strutturata possa contribuire in maniera sostanziale allo sviluppo armonico e globale del bambino. La tipologia di interventi che realizziamo intende la musica come uno strumento multidimensionale e ne sfrutta in questa direzione tutte le potenzialità. La musica è corporeità e movimento, suono e voce. La musica è un canale attraverso cui favorire l’esplorazione di sé e dell’altro, l’espressione verbale e non verbale dell’emozione e del sentimento, la creatività. La musica è incontro con l’altro, lavoro di gruppo, senso di squadra. La musica è un linguaggio in trasformazione nello spazio e nel tempo. La musica è cultura e intercultura. Si tratta di un percorso che coinvolge l’intera sensorialità del bambino e che per questo contribuisce a stabilire un contatto con il suo mondo interiore, con le sue esigenze, anche con le sue difficoltà. In questa direzione l’attività musicale può favorire l’instaurarsi di processi che consentano la costruzione di un’alleanza anche con il bambino che normalmente non va bene a scuola, che non risponde, che si muove troppo… Proprio quel bambino può essere sostenuto e aiutato nella strutturazione di una nuova definizione di sé, nel rafforzamento della sua autostima e della sua identità. Il bambino impara meglio e di più quando è protagonista diretto dei propri processi di apprendimento, sollecitato a fare, assecondato, sostenuto, rispettato nella sua naturale inclinazione a crescere e a capire. Il bambino abbandona i banchi e si confronta con l’esperienza diretta. Soltanto a partire da questa il bambino è guidato a costruire e astrarre i propri modelli mentali di riferimento. I nostri operatori sono esperti di didattica musicale applicata al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Hanno una conoscenza approfondita del mondo della scuola e dei suoi protagonisti. Sono portatori di un know how specifico che consente loro di generare e condurre i processi finora descritti. Il bambino,nel suo percorso evolutivo, vive una serie di trasformazioni sostanziali. Le metamorfosi di questa età, decisive per la costruzione della sua personalità, impegnano il corpo, la mente, l’affettività: il bambino è naturalmente proteso a sviluppare una coordinazione sempre maggiore, a comprendere eventi, a manipolare sistemi di simboli, a dare nome alle proprie esperienze e alle proprie emozioni, a relazionarsi consapevolmente ad altri. Il bambino abbandona la dimensione dell’accudimento materno e afferma se stesso conquistando progressivamente la propria autonomia. Il tipo di attività musicale che proponiamo sostiene e accompagna il bambino nel compito di crescere. Fare musica significa in questa fase un intreccio costante di campi di esperienze: corporeità e motricità, suono e ascolto, creatività ed espressione, contatto e interazione. Fare musica significa attivare globalmente il bambino per consentirgli di misurare e di accrescere tutte le sue competenze, giungendo a una nuova e più evoluta definizione di sé. Il bambino seguendo il nostro percorso impara a coordinare i propri movimenti, a esprimersi attraverso il corpo, a sviluppare la capacità di ascolto, a percepire e discriminare fenomeni sonori, a interagire con l’universo sonoro, a usare la voce ad andare a tempo, a sentire il ritmo, a coordinare la propria azione con quella di altri, a sviluppare l’intelligenza musicale .L’operatore propone una serie di attività nella forma di esperienze di gioco. È soprattutto attraverso il gioco, infatti, che il bambino impara e acquisisce la capacità di trasformazione simbolica degli eventi, sperimentando comportamenti, emozioni e linguaggi. I bambini danzano liberamente o secondo delle semplici coreografie , ascoltano e cantano melodie costruite su differenti scale: maggiore, minore, misolidio, dorico, lidio, frigio, eolio; suonano semplici strumenti a percussione, da soli e in gruppo, accompagnano brani di musica preregistrati, inventano, drammatizzano, sonorizzano storie ,lavorano in gruppo, si danno regole e le rispettano, si divertono insieme, giocano la musica. Con il nuovo progetto, iniziazione e sperimentazione musicale, l’Associazione POIESIS PROCIDA ARTI E CULTURE ONLUS continua ad elargire nuova linfa vitale alle giovani generazioni procidane ,convinta che la sua missione , la sua rivoluzione culturale in terra di Procida, piccolo eden mediterraneo, possa proseguire proficuamente.

Potrebbe interessarti

Procida: Saggio Yamaha Music point

Domenica 21 giugno in piazza Marina Grande si terrà il Saggio-Concerto di fine anno,  organizzato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *