Home > procida > associazioni > O’ ZULU’ / 99 Posse Dj Set a Procida

O’ ZULU’ / 99 Posse Dj Set a Procida

99 posseLunedì 10 agosto alle ore 21.28 presso Centro Polifunzionale Via Salette INDIEfferenti & Promusic presentano O’ ZULU’ / 99 Posse Dj Set . Il sound system di Zulù è prima di ogni altra cosa un viaggio. Un excursus attraverso oltre trent’anni di storia della musica, ma anche fra le canzoni che hanno via via formato i suoi gusti e la sua identità artistica. Prima di diventare la voce dei 99 Posse, Luca faceva il Dj. La selezione alterna pezzi di Prodigy, Missy Elliot, Busta Rhymes, FatBoy Slim, Chemical Brothers, Eminem con gli Mtv mash ups più noti e trascinanti, le canzoni di culto della dance anni ‘70 con le atmosfere rarefatte e plastificate degli 80s. Il tutto condito dalle versioni sound system di brani dei 99 Posse come Odio, Curre curre guagliò, Rappresaglia, Rigurgito antifascista o del repertorio solista di Zulu’ come Giuann palestina.

Un condensato di pura energia nel quale le produzioni dei 99 si fondono con la musica che le ha ispirate, in un dj-set di due ore durante il quale non riuscirete a stare fermi.

«Dopo il buon risultato ottenuto lo scorso Ferragosto con Valerio Jovine – dice Marco Giaquinto –  quest’estate riproponiamo un’altra artista del panorama partenopeo, la storia dell’underground napoletano, O’ Zulù, frontman dei 99 posse, gruppo fondato nel 1991 al Centro Sociale Occupato Autogestito Officina 99. Proprio grazie a Valerio e al suo magnifico staff (Claudia Manzillo in primis) abbiamo avuto l’opportunità di conoscere Luca a settembre nel backstage del concertone dei 99 posse alla mostra d’oltremare. Ovviamente gli abbiamo raccontato di Procida e del nostro impegno culturale per l’isola. Visto il suo forte interesse per il sociale ha apprezzato molto il nostro modo di intendere la musica e gli eventi. Ci siamo lasciati con un “scrivetemi in pagina” e noi non potevamo non mantenere la promessa. Ed eccolo che si esibirà lunedì prossimo al Centro polifunzionale di via Salette. Il nostro obiettivo – continua il presidente dell’associazione  INDIEfferenti – è sempre stato quello di creare un rapporto diretto con gli artisti, di dare importanza al fattore umano perchè crediamo che oggi la musica debba andare oltre la questione economica e commerciale. Quasi sempre infatti, il cachet e gli intermediari sono un importante ostacolo per la realizzazione di un concerto, soprattutto qui, dove le risorse economiche sono abbastanza limitate. L’arte purtroppo sta diventando sempre più autoreferenziale, bisogna riscoprire il suo vero valore, il suo fine ultimo che è quello di servire il popolo.  In questo evento collaboriamo come l’anno scorso con i fantastici ragazzi della Promusic, che con tanta energia e sacrificio hanno realizzato un piccolo sogno procidano, una saletta prove per i musicisti dell’isola. La collaborazione tra associazioni – conclude Giaquinto – è sicuramente un valore aggiunto per la nostra terra, un punto fondamentale da perseguire. Unire le forze per raggiungere un obiettivo comune è la soluzione migliore, solo in questo modo possiamo crescere come comunità».

Potrebbe interessarti

Giunta Ambrosino: Il Nulla di Nuovo

Comunicato Stampa Meetup 249 – Amici di Beppe Grillo Procida I primi cento giorni della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *