Home > Procida prosegue il cammino verso la nascita di un Gruppo di Acquisto Solidale.

Procida prosegue il cammino verso la nascita di un Gruppo di Acquisto Solidale.

Sabato 25 ottobre alle ore 16,00 presso l’Associazione MAIA (angolo via Faro) si terrà il secondo incontro formazione di un GAS.

I Gruppi di Acquisto Solidali (G.A.S.) nascono da una riflessione sulla necessità di un cambiamento profondo del nostro stile di vita. Come tutte le esperienze di consumo critico, anche questa vuole immettere una «domanda di eticità» nel mercato, per indirizzarlo verso un’economia che metta al centro le persone e le relazioni.

Ci abita la speranza, – dice il presidente dell’associazione Arcangelo Lubrano – di poter  aggregare intorno a questo progetto, donne e uomini animati dalla cusioristà di avviare una nuova esperienza di condivisione dei nostri stili di vita e di consumo.

Nel primo incontro che si è tenuto Sabato 8 ottobre presso la sede della stessa associazione, un gruppo di amici si sono incontrati per valutare la possibilità di dar vita, anche sulla nostra isola ad un esperienza di gruppo di acquisto solidale (G.A.S.)

Erano presenti diverse  famiglie, tutti entusiasti e ben disposti per l’iniziativa, Si è provveduto ad illustrare e conoscere più da vicino quali sono le finalità e gli obbiettivi di questo nuovo modo di consumare. Di sicuro sul nostro territorio sarà un più “impegnativo” visto che sono venuti a mancare i terreni coltivabili e i contadini giovani che svolgono questo antico mestiere.

Ma tutti sono stati fiduciosi ci siamo lasciati e dandoci appuntamento a breve ma,  ognuno con un  impegno da assolvere, contattare i contadini che praticano una agricoltura meno intensiva, riguardo pesticidi e fertilizzanti, altri si sono presi l’incarico di ricercare produttori più vicino a noi (fuori dal territorio) di olio formaggio salumi pasta ed altro. Noi crediamo possibile intraprendere questo percorso di vita fatto di gesti di corresponsabilità e di attenzione a quanto si consuma , evitando  prodotti di lunga filiera e fuori stagione. Siamo incoraggiati dalla proposta fatta da uno dei presenti, che qualora fosse  difficile trovare contadini  che pratichino questo tipo di agricoltura, non  aggressiva riguardo pesticidi e fertilizzanti, mette  a disposizione  un suo terreno al fine di coltivare  prodotti per il nascente gruppo.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *