Home > Procida: Si aprono spiragli per la ripresa dei lavori al depuratore.

Procida: Si aprono spiragli per la ripresa dei lavori al depuratore.

A Procida, dopo anni di vertenze, potrebbe ripartire la costruzione dell’impianto di depurazione ubicato in località “Punta Lingua”. Secondo la ricostruzione formulata da Domenico Ambrosino dalla pagine de “Il Mattino”, infatti, la ditta “Eco Procida”, a cui i lavori erano stati revocati tempo addietro ha trovato un’intesa col Commissariato di Governo, finanziatore dell’opera, e il Comune di Procida, soggetto attuatore del progetto. Da questo punto di vista, il nuovo sistema di trattamento dei liquami non sarà più a “bio – filtrazione” ma “ a membrana”, così come nel nuovo progetto verrà recuperato ed utilizzato, l’attuale impianto di pre- trattamento dei liquami, andato oramai in disuso.
La transazione migliorativa con la “Eco Procida” è stata raggiunta nel corso di un incontro avuto nei giorni scorsi presso gli uffici dell’assessorato regionale all’Ambiente, a cui, insieme ai legali e ai tecnici regionali, comunali e del Commissariato di Governo, ha partecipato anche il sindaco di Procida Vincenzo Capezzuto.
Il progetto che, tra l’altro, prevede che l’intera struttura interrata dell’impianto avvenga a -4 e non più a – 8 metri di profondità, sull’area antistante la spiaggetta della Lingua, dopo l’approvazione tecnico – amministrativa da parte del Commissariato di Governo Regionale, sarà definitivamente vagliato ed approvato in una apposita conferenza di servizi. Considerato le modifiche previste dal “nuovo” progetto, allo stanziamento iniziale di 6 milioni di euro si aggiungerà la spesa di un altro milione e 250 mila euro, necessaria per le innovazioni e la rifunzionalizzazione del dispositivo di pre – trattamento dei liquami. Per quanto riguarda i tempi ipotizzati per la fine dei lavori, burocrazia imprevisti e stanziamenti permettendo, sono fissati intorno a 22 mesi.

Potrebbe interessarti

Procida: Piantiamo un albero tutti insieme

PROCIDA – L’Assessore Titta Lubrano, con delega all’Ambiente, ha condiviso un’iniziativa: “Con la Delibera di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *