Dalla Germania arriva un messaggio chiaro: Il futuro si tutela ora!

“È davvero storico – dichiara Stefano Zuppello, presidente di Verdi Ambiente e Società – quello che hanno stabilito i giudici tedeschi: la legge sulla protezione del clima varata dal governo tedesco non è sufficiente! I diritti fondamentali per il futuro dei giovani sono minacciati e la legge come è stata approvata mette a repentaglio la loro libertà perché le date fissate per il raggiungimento degli obiettivi sono troppo lontane nel futuro. È possibile ridurre l’aumento delle temperature medie globali, come stabilito nell’accordo di Parigi del 2015, con misure più urgenti e di breve termine.

Questa sentenza è stata possibile grazie al ricorso presentato da giovani attivisti ambientalisti, sostenuti da Fridays for Future insieme a Greenpeace e altre associazioni. Tra loro c’è Sophie Backsen, una ragazza di 22 anni, studentessa di scienze agrarie.

Importante è anche la risposta che il governo ha dato alla sentenza, promettendo una rapida attuazione delle modifiche alla legge. Il ministro delle finanze, Olaf Scholz, ha detto che inizierà a lavorare immediatamente con il ministero dell’ambiente per apportare le modifiche, che saranno poi sottoposte all’approvazione del governo.

La strada è aperta, – conclude Zuppello – i diritti delle generazioni future vanno garantiti adesso con fatti concreti! Il Pianeta va salvato ora!”

Potrebbe interessarti

Procida: Lunedì 15 Giugno ritiro gratuito di secchi e bidoni di vernice

PROCIDA – Titta Lubrano, vicesindaco con delega all’ambiente, informa che: “Lunedì 15 giugno 2020 sarà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *