Home > Procida. Un anno di storia!

Procida. Un anno di storia!

Stiamo per metterci alle spalle un 2008 complesso e difficile che, comunque, ha aperto le porte a qualche elemento di speranza per il futuro.

Già in altre occasioni abbiamo parlato di questo 2008, per la verità senza tanto entusiasmo, giacché tra emergenza rifiuti, crisi economica globale, problema dei trasporti marittimi e, chi più ne ha più ne metta, le cronache giornaliere non sono state granché esaltanti. Detto questo, ritengo giusto che nel momento dei bilanci di fine anno un primo, doveroso, ringraziamento vada rivolto all’editore e al direttore di questo giornale – Il Golfo – che permettono di raccontare a tutti, giorno per giorno, nel più ampio pluralismo, e non senza sacrifici, la vita della nostra comunità, così come è doveroso ringraziare i tanti che “Il Golfo” lo comprano tutte le sante mattine, perché senza di loro non si potrebbe andare avanti, e gli altrettanti che nei bar, nei ristoranti, dal barbiere, negli uffici, lo leggono ritenendo di trovare un punto di riferimento e spunto di riflessione e discussione. Ed è proprio dal punto di vista dell’informazione, forse, che questo 2008, ha segnato i pochi momenti di effervescenza per l’isola di Procida.

Alla ventennale pagina quotidiana de “Il Golfo”, e all’oramai mitico “Procida Oggi”, ha consolidato la sua presenza la storica emittente televisiva campana della famiglia Torino, “Napoli C21, è ritornato in edicola, dopo più di dieci anni, il periodico “Espressioni Procidani”, così come sono rimasti sempre presenti all’appello i periodici “Il Grillo Parlante” ed “Il Confronto” dell’ing. Elio Notarbartolo ma, vale la pena sottolineare, che le maggiori novità sono giunte da internet con la costituzione di una serie di forum di discussione, di blog di informazione ed una web tv. Personalmente, a differenza di altri che hanno visto con occhio critico, peraltro non senza ragioni, riscontrando in questi “strumenti” scarsa propensione “all’ascolto” e carenza di contenuti, ritengo che il fatto stesso di riportare in “circolo” idee e punti di vista differenti, senza vincoli e appartenenze, già rappresenta un risultato pirotecnico, sinonimo di un isola che ha voglia di fare. Certo, come tutte le cose di questo mondo che ti danno un senso pieno di libertà, ed internet è quello che consente maggiori possibilità, a volte, capita di abusarne ed è giusto richiamarne il rispetto di regole di comportamento e di convivenza civili, ma nulla toglie alla forza esplosiva ad essa connaturata.

Già questo può essere una buona base di avvio per il 2009 con l’augurio che possa rappresentare un anno di svolta per l’isola di Procida (considerato anche che ci accompagnerà alle elezioni comunali della primavera 2010), trecentosessantacinque giorni in cui dal rinato fermento, dall’accendersi delle passioni e dal risveglio della partecipazione civica, politica, sociale e culturale che ha caratterizzato il 2008, possano avviarsi tutti quei processi democratici in grado di dare maggior senso a una classe dirigente chiamata a scelte complesse ed al cospetto di un quadro generale difficile in cui, al di là di scelte locali, scelte fatte dall’altra parte del mondo si ripercuotono in tempo reale anche nella nostra piccola comunità. L’auspicio è che ci sia la capacità di raccoglie e porre a sistema tutti quei frutti stupendi che la nostra terrà, nonostante tanti dimentichino di annaffiarla e seminala adeguatamente, è ancora capace di far germogliare naturalmente. Auguri !!!

fonte: ilgolfo.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *