Home > Il Procida vince il derby contro il Monte

Il Procida vince il derby contro il Monte

Successo casalingo per l’Isola di Procida, che batte 3-1 i cugini del Monte di Procida Cappella.

I montesi hanno mostrato una superiore propensione al gioco palla a terra, mentre gli isolani sono stati più bravi nella verticalizzazione del gioco e sono riusciti così a portare dalla loro parte i tre punti.

Il primo tiro in porta si vede all’ottavo minuto, ed è Intartaglia ad impegnare il portiere ospite bravo a respingere, gli ospiti non vanno oltre una fitta ragnatela di passaggi che non portano a nessuna conclusione verso lo specchio della porta difesa da Capece. Il vantaggio del Procida avviene al diciottesimo, ed è un autogol di Ciotola, che nel tentativo di liberare l’area di testa, infila il pallone dove il portiere non può nulla. La prima azione montese è al minuto ventidue, Malgieri perde malamente palla a centro campo, ed innesca il contropiede ospite con Capece abile a bloccare a terra il tiro ravvicinato di Mautone. Al quarantaquattresimo minuto c’è il raddoppio procidano con Palumbo, l’eroe di Castellammare, che con un preciso destro al volo batte l’incolpevole Del Giudice. Il primo tempo termina così 2-0 con i montesi poco pericolosi in avanti ed il Procida abile a sfruttare le proprie 2 occasioni.

La ripresa inizia col terzo gol del Procida, che nasce da un rinvio di Capece che sorprende la retroguardia ospite, e manda Mazzeo, che non può far altro che aumentare il bottino isolano. Subito dopo ingenuo intervento di Carabellese, che viene espulso dall’arbitro, e lascia i suoi in inferiorità numerica per quaranta minuti, il vantaggio è rassicurante e gli ospiti non fanno nulla per rendersi pericolosi, fino al novantesimo, quando Di Matteo batte Capece per il definitivo 3-1. Nei minuti di recupero altro intervento miracoloso di Capece, autore anche oggi di tre interventi prodigioso.

Al fischio finale dell’arbitro D’andrea di Caserta, parapiglia tra giocatori di entrambe le squadre, terminato con l’intervento delle forze dell’ordine.

Pagelle

Capece 7 Oltre a parare tutto il possibile, serve un assist al bacio per Mazzeo

Sabia 6 Onesta partita la sua. Esce per una botta alla caviglia alla fine del primo tempo

Franco 6 Solita partita grintosa, soprattutto dopo l’inferiorità numerica

Malgieri A. 5 Sbaglia una quantità innumerevole di palloni che potevano costare molto cari

Micallo 6.5 Non sbaglia un intervento difensivo, ma nel finale si divora il gol del 4-0 che poteva essere la ciliegina sulla torta

Palumbo 7 Forma con Micallo una coppia di centrali insuperabile. E poi è anche goleador

Maddaluno 5.5 E’ suo il cross del vantaggio del Procida, ma poi fa poco altro

Riccio 6 Novanta minuti di corsa e sacrificio al servizio della squadra

Costagliola L 6.5 Partita di qualità soprattutto nel finale quando fa salire la squadra con le sue caratteristiche progressioni

Intartaglia 6 Da sempre il suo contributo

Mazzeo 6.5 Una vera occasione, un gol. E’ questo che ci si aspetta da un bomber di Razza

Entrati

Carabellese 4 Rimedia un cartellino rosso in soli cinque minuti.

Malgieri M 6 Mette la sua esperienza al servizio della squadra.

Falanga sv

Citarelli 6.5 Il suo Procida non giocherà come il Barcellona, ma ha grinta da vendere ed il risultato parla da se.

Potrebbe interessarti

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *