PROCIDA FOR PEACE

PROCIDA – Sabato 1° Giugno, da Piazza della Repubblica a Marina Chiaiolella, il lungo serpentone colorato fatto di uomini, donne e bambini, ha dato vita alla manifestazione per la Pace promossa da “Procida for Peace” un movimento nato spontaneamente dall’insieme di molte realtà associative e singole persone, a difesa dell’art.11 della nostra Costituzione che recita:

“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.”

“In questi tempi in cui più forti si fanno sentire i venti di guerra – commentano i promotori – abbiamo sentito l’esigenza di dissociarci da chi vuole vedere il nostro Paese coinvolto in conflitti o sostenere altri Paesi che stanno portando morte e distruzione anche tra la popolazione civile. Non vogliamo dimenticare la tragica lezione della II Guerra mondiale che ha causato milioni di morti e la devastazione, morale e materiale, di intere città. Non vogliamo altresì dimenticare la lezione dei nostri Padri e Madri costituenti, che hanno agito secondo il sacro valore della cooperazione, mettendo da parte le specifiche visioni politiche. Con spirito costruttivo e nell’ottica di preservare la Pace, hanno fatto nascere la nostra Costituzione. La Pace è un valore universale, laico e religioso, e deve rappresentare l’obiettivo prioritario di ogni Nazione, di chiunque voglia realizzare pienamente la propria umanità”.

Foto di Rino Scotto di Gregorio

Potrebbe interessarti

blank

AZZURRO PESCE D’AUTORE 2024: UN TRIONFO DI SAPORI TRA LIGURIA E CAMPANIA IL LABORATORIO DELLE ANTICHE VIE DEL SALE”

Andora (SV) – (c.s.) Il laboratorio del gusto delle Antiche Vie Del Sale, dedicato alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *