Home > Vivara > Procida: Blitz dei verdi sull’isolotto di Vivara che doveva essere aperto ad aprile e invece è ancora chiuso. È il simbolo della peggiore burocrazia

Procida: Blitz dei verdi sull’isolotto di Vivara che doveva essere aperto ad aprile e invece è ancora chiuso. È il simbolo della peggiore burocrazia

PROCIDA – (c.s.) “Ad aprile c’era stato detto che l’isolotto di Vivara sarebbe stato riaperto nel giro di pochi giorni e, invece, quelle parole sono rimaste una promessa non mantenuta come tante altre che si sono susseguite in questi anni e quel patrimonio naturale unico al Mondo continua a essere chiuso al pubblico”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha fatto un sopralluogo nell’isolotto e ha constatato che è ancora inaccessibile.
“Scavalcando provocatoriamente il cancello, come fanno ogni giorno tanti turisti, ho verificato di persona che ci vorrebbe davvero poco a rendere fruibile il bene ai cittadini e ai tanti amanti dell’ambiente e della natura” ha aggiunto Borrelli garantendo “la piena disponibilità a collaborare per trovare una soluzione definitiva che permetta di valorizzare un patrimonio che non può continuare a essere trattato in questo modo e, soprattutto, non può essere vietato l’ingresso ai procidani e ai tanti turisti che sarebbero interessati a visitarlo”.

Potrebbe interessarti

Raimondo Scotto di Covella confermato segretario del circolo del Partito Democratico di Procida

PROCIDA – Nei giorni scorsi gli iscritti al locale circolo del Partito Democratico sono stati …

4 commenti

  1. geppino pugliese

    Aprile 2016

    Lavori di adeguamento al ponte di Vivara. Foto e notizia di Antonio Carannante, assessore comunale con delega per Vivara.
    Lavori per la messa in sicurezza del ponte, preludio ad una prossima apertura ?

    Articolo del quotidiano IL Golfo del 12 aprile 2016

    http://www.ilgolfo24.it/?p=18213

    PROCIDA. L’isolotto di Vivara riapre finalmente al pubblico, dopo quasi tre lustri di pressoché completa chiusura. Lo annuncia, visibilmente soddisfatto, l’assessore Antonio Carannante: «L’apertura al pubblico dell’isolotto è ormai imminente. Ho appreso delle iniziative degli ultimi giorni di associazioni locali in favore del suo accesso, ma esse sono già superate in quanto, come più
    volte preannunciato nei giorni scorsi, manca ormai davvero poco all’apertura al pubblico».

    Non voglio soffermarmi più di tanto sulle dichiarazioni ” deliranti ” fatte ad aprile da Carannante ,la cui superficialità e inavvedutatezza supera ogni limite,

    quanto ,piuttosto,rispondere alla provocazione di Borrelli che strumentalizza queste promesse,forse per autopubblicizzarsi, pur sapendo benissimo che il personaggio in questione,non poteva e non doveva esporsi in maniera così vergognosa.

    Non ne aveva nè il potere decisorio nè i requisiti: finanche Marinella ch’è il presidente del comitato gestione , aveva collezzionato tante di quelle figurelle promettendo imminenti aperture mai realizzatesi.

    La semplicità con cui il verde Borrelli affronta la questione è disarmante. Per Lui è facile che si può visitare Vivara , come, in senso provocatorio, ha fatto, bypassando,non il portone d’ingresso all’isolotto,bensì,il cancello d’ingresso che immette al ponte..

    Ma,purtroppo,ahimè.non è cosi!L’isolotto è interdetto dalle autorità perchè ci sono contenziosi in corso,e mancano del tutto i ” requisiti ” di idonietà all’accesso.

    Non c’è un piano gestione,non c’è un sistema antincendio ,non ci sono i requisiti sanitari ,idrici e elettrici

    non c’è un cavolo.e per Borrelli è tutto facile.

    Mi viene il dubbio ch’è solo una mossa propagandistica,non altro.

  2. Costantino D'ANTONIO

    Perchè tre lustri?
    2016 – 2013 fa solo 3/5 di lustro, cioè tre anni; tre anni fa l’Isolotto aprì:

    http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2013/29-marzo-2013/dopo-11-anni-isolotto-vivara-riapre-pubblico-212402103698.shtml

    Poi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *