Home > Resoconto forum regionale sulla questione rifiuti a Napoli [3 VIDEO]

Resoconto forum regionale sulla questione rifiuti a Napoli [3 VIDEO]

Da Napoli Urban Blog

Un piccolo stralcio per farvi sapere che cosa succede mentre tutto sembra non accadere………….

[youtube wFaSaT48Xss]

L’immondizia dalle strade,raccolta tra l’altro dall’esercito e non dalle aziende preposte,è finita negli UNICI IMPIANTI FUNZIONANTI, OSSIA LE OBSOLETE DISCARICHE. Già qui c’è un primo spunto di riflerssione perchè quelle poche aperte stanno già presentando il conto per gli errori fatti dai tecnici (?) del nostro sottosegretario. Sant’Arcangelo a Trimonte , discarica costruita in area con grave dissesto idrogeologico è franata e attualmente CHIUSA. Quindi ora c’è urgente necessita’ di nuovi BUCHI e percio’non solo si deve aprire ANDRETTA, ma , addirittura una discarica NON prevista dal DL90,ossia San Tammaro. Ennesima discarica nel Casertano e soprattutto addio all’impianto di compostaggio di San Tammaro,fatto, finito, MAI usato, riempito di Balle ed ora , anzichè restituirlo al suo originario uso, si destina a discarica. Ma l’aspetto più grave della questione restano gli impianti di CDR.Sono 7,costati a NOI cittadini campani 270 milioni di euro,sono in grado di dividere la frazione organica stabilizzandola(il famoso Fos),o addirittura destinandola al compostaggio, dalla frazione secca che si trasforma nell’altrettanto famoso CDR ossia combustibile da rifiuto,che ha già un mercato che lo richiede, ossia i cementifici, l’Enel etc.

Ma ancora di più con soli 10 milioni di euro si possono trasformare tutti e 7 in impianti di TRATTAMENTO MECCANICO BIOLOGICO (TMB). Per darvi un’idea il solo allestimento della discarica di Chiaiano costerà dai 50 ai 70 MILIONI DI EURO.

Ebbene questi impianti che nessuno vuole neanche regalati(Le province hanno fatto ricorso al Tar per non prenderli in carico), sono in mano all’esercito che li usa, come da DL90, da STIR, ossia siti di tritovagliamento,impacchettamento rifiuti.Quindi servono come discariche il cui unico compito è quello di RIDURRE I VOLUMI del TAL QUALE.

Ma questa apparente follia risponde ad una logica ben precisa,perchè produrre CDR in una regione dove si costruiranno ben 4 inceneritori per IL TAL QUALE con contributo CIP6 per l’intero quantitativo del rifiuto bruciato , addirittura anche per la frazione organica?

Capite noi contribuiamo con il 7 % della NOSTRA bolletta Enel, a FAR BRUCIARE LA FRAZIONE ORGANICA IN UN MONDO CHE VA VERSO LA DESERTIFICAZIONE?

E la differenziata?Converrebbe riciclare il multimateriale secco anzicchè incenerirlo se non ci fosse il contributo CIP6.Ma perchè non bruciarlo se grazie all’emergenza c’è un contributo per OGNI TONNELLATA DI RIFIUTO PRODOTTO.

Vogliono bruciarci il futuro,ma oltre al danno prodotto all’ambiente BRUCIANO LE RISORSE,il legno ,il petrolio e soprattutto l’acqua che serve in gran copia per produrre carta e plastica.

Forum si è presentato il CONAI,che ha spiegato la storiella sulla differenziata,sulle piattaforme piene,sulla cattiva qualità del prodotto conferito etc etc.

E ‘intervenuto il rappresentante sindacale della CGL dei lavoratori degli impianti di CDR.Dice che i lavoratori il posto non lo dovrebbero perdere,ma propongono un percorso comune affinchè operai specializzati metalmeccanici possano fare un lavoro più serio di quello di impacchettare i rifiuti.Anche se non posso fare a meno di chiedermi,ma loro dov’erano quando si producevano le finte ecoballe?dov’erano quando i macchinari degli impianti venivano manomessi?

Comunque sia il nostro impegno resta finchè ce la faremo e finchè ce lo permetteranno.

Molti stanno lavorando ad una iniziativa altrettanto importante.La denuncia della Terra dei Fuochi,video sui continui,quotidiani ROGHI che avvelenano la nostra area,la nostra acqua e la nostra terra .Una situazione al confronto della quale l’emergenza dei rifiuti urbani farebbe sorridere se non fosse che le 2 questioni sono strettamente collegate.Oserei dire 2 facce dello stesso problema.

Ci sarebbe ancora tanto da dire ,ma credo di essermi già dilungata troppo e so cosa vuol dire ricevere scritti lunghi che superano la nostra capacità di concentrazione,ma l’ho scritto anche per amici non addetti ai lavori perchè come cittadini di questa regione è giusto che sappiano almeno in parte cosa continua ad avvenire nella nostra terra nonostante non vedano più cumuli per le strade.

Un abbraccio a chi è arrivato alla fine.

[youtube 64-PrnzzdGU] [youtube 1XyqkW4VRtA]

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *