Home > Ischia > “SALUTI DA ISCHIA PONTE”: partito il concorso internazionale di idee del borgo storico di Ischia

“SALUTI DA ISCHIA PONTE”: partito il concorso internazionale di idee del borgo storico di Ischia

ISCHIA – Ieri, 1 marzo 2017, ha preso il via ufficialmente il “Concorso internazionale di idee per la valorizzazione urbanistica ed architettonica del Borgo di Ischia Ponte” promosso dal Consorzio Borgo Ischia Ponte e con il patrocinio del Comune di Ischia, dell’Ordine degli Architetti di Napoli e della Facoltà Architettura Università Federico II di Napoli.

Il Concorso Internazionale di Idee mira al recupero dell’autenticità del Borgo attraverso il ripristino di forme e funzioni perdute e la proposizione di contributi contemporanei che ne esaltino le qualità e potenzialità. Il Concorso ha lo scopo di giungere alla definizione di una soluzione urbanistica ed architettonica che risponda alle seguenti finalità: progettazione di un edificio che occupi l’area degli attuali uffici INPS (di cui è prevista la demolizione) e che faccia da cerniera tra la Via Luigi Mazzella (corso principale del Borgo) e il Lungomare Alfonso Il Magnanimo Riqualificazione del lungomare “Alfonso Il Magnanimo”, compreso il Piazzale Aragonese e relativo pontile e, inoltre, la studio della connessione architettonica e funzionale tra il costruendo parcheggio della “Siena” e le aree investite dal concorso, anche mediante la definizione degli arredi urbani, delle pavimentazioni, dell’illuminazione e di quanto possa contribuire, in maniera coerente e uniforme, a migliorare il decoro e l’immagine del Borgo di Ischia Ponte.

Una apposita giuria di esperti decreterà il vincitore che sarà premiato durante un importante evento che avrà luogo nel centro storico di Ischia Ponte.

Per maggiori informazioni  borgoischiaponte.it/concorso

 

Potrebbe interessarti

Isole minori in tutto. Le scuole di Ischia e Procida in seria difficoltà per i tanti problemi

PROCIDA –  Gli Istituti scolastici delle isole del Golfo di Napoli vivono momenti di grossa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *